Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1411
RAGUSA - 11/09/2014
Attualità - Che occorra il "pifferaio magico"?

Ancora topi morti stecchiti a Ragusa

"Non è affatto possibile che la nostra città sia ridotta in queste condizioni" Foto Corrierediragusa.it

Ancora topi morti per strada. Dopo quelli di Marina di Ragusa, segnalati dal consigliere comunale Elisa Marino, anche a Ragusa città la storia si ripete, come evidenziato dal consigliere comunale Mario Chiavola. In via Risorgimento, nei pressi dell’incrocio con via Dante, un ratto di grossa dimensione, morto anche questo così come quello che era stato rinvenuto giorni fa in via del Mare, faceva brutta mostra di sé in una zona centralissima della città, a due passi da esercizi commerciali e da un istituto di credito, mentre la gente transitava incredula rispetto a quello che aveva appena visto». E’ quanto segnala, come accennato, il consigliere comunale del movimento Megafono, Mario Chiavola, dopo avere appurato sul campo la fondatezza di quanto appena poco prima gli era stato denunciato da alcuni cittadini.

«E’ evidente – prosegue Chiavola – che c’è qualcosa che non funziona per quanto riguarda l’igiene e, nello specifico, la mancanza di azioni legate alla derattizzazione. Non è possibile che topi morti si possano trovare in strada, nelle zone centrali di Ragusa, così come se nulla fosse. Ed è per questo motivo che chiediamo all’Amministrazione comunale di intervenire in maniera accurata e di predisporre un piano di igienizzazione specifica nelle zone che risultano essere più a rischio. Non è affatto possibile che la nostra città sia ridotta in queste condizioni. Il sindaco Piccitto se ne renda conto e faccia qualcosa».