Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 897
RAGUSA - 04/08/2014
Attualità - Alti e bassi della frazione balneare meta dei vacanzieri

Marina di Ragusa fa il boom di presenze

Ma il sindaco pare non intenda tornare sui propri passi Foto Corrierediragusa.it

Marina fa boom nel primo fine settimana agostano. La frazione è stata presa d´assalto dai vacanzieri, locali e non,e registra il tutto esaurito nelle strutture ricettive. Il fine settimana era tra l´altro uno snodo sensibile per verificare l´esito dell´annullamento dell´ordinanza anti rumore che il Tar ha sospeso. I locali sono rimasti aperti fino alle prime luci dell´alba ma il volume della musica è stato abbassato a limiti fisiologici. E´ stato piuttosto il ritorno a casa dei giovani a causare qualche problema ai residenti con macchine e motori che hanno turbato il sonno dei residenti. Il controllo delle forze del´ordine, con il rinforzo del numero dei vigili urbani, è comunque servito a rassicurare villeggianti ed operatori commerciali. Gli chalet hanno registrato il tutto esaurito e le spiagge sono rimaste affollate fino al tardo pomeriggio. La serata ha avuto poi il corollario del Mazzarelli art festival che ha convogliato nella frazione un pubblico non solo formato da cinefili ma di giovani. Antonio Sironi, regista della serie del Commissario Montalbano dal palco di piazza Torre ha avuto parole di elogio per Antonio Carnemolla, ideatore e direttore artistico del Festival Internazionale del Cinema sul Mediterraneo.

Una manifestazione che non può che far bene a Marina ed al territorio, valorizzandone luoghi e cultura, favorendo lo sviluppo economico attraverso un intrattenimento di qualità. Se queste sono le premesse Marina si avvia a consolidare il suo nome tra le prime mete del turismo estivo siciliano grazie anche alle crescenti presenze nel porto turistico. La frazione deve essere dunque tutelata e tenuta in modo decoroso con maggiore attenzione alla pulizia. Il consigliere Angelo Laporta ha denunciato il ritorno di bancarelle sparse al lungomare Doria nel tratto che va dal circolo velico al depuratore. Bancarelle che hanno invaso la sede stradale e creano anche qualche pericolo per pedoni ed automobilisti.

«Una scelta infausta – afferma Laporta – che, dopo anni e anni di proteste da parte dei cittadini residenti e degli operatori commerciali della zona, eravamo riusciti a modificare. E sembrava che la nuova linea, quella cioè della sistemazione delle bancarelle in un’altra zona della frazione rivierasca, potesse proseguire, senza turbare la tranquillità dei villeggianti e l’attività degli altri operatori commerciali che con le loro strutture lavorano tutto l’anno. Evidentemente, questa tranquillità non è piaciuta a Piccitto che ha preferito ripristinare le cose come una volta, creando le condizioni per dare di nuovo vita alla casbah sul lungomare, un problema che sembrava dimenticato e che, invece, purtroppo, è tornato d’attualità. Una frazione rivierasca come Marina, bandiera blu e con un porto turistico che tutti ci invidiano, la presenza di una casbah in mezzo alla strada forse non ha senso e si potrebbe pure evitare".