Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 637
RAGUSA - 02/08/2014
Attualità - Istituito numero unico. Si vuole anche a contrastare l’abusivismo

Turismo più facile: servizio radio-taxi operativo a Ragusa

Il Comune si è fatto carico dell’acquisto del dispositivo da installare nelle vetture, mentre gli operatori che hanno aderito all’iniziativa, finora 5 su 10, pagheranno un canone mensile per l’attivazione del sistema. Foto Corrierediragusa.it

E’ già operativo il numero unico comunale collegato ad un sistema di radio taxi che veicola automaticamente la chiamata dell’utente all’operatore più vicino, tramite rilevazione GPS. Il numero è : 0932 – 1832.

Sia l’assessore alle Risorse economiche e patrimoniali, con delega allo Sviluppo economico e al Turismo, Stefano Martorana, sia il presidente territoriale della CNA, Giorgio Biazzo ed il presidente dei tassisti, Carlo Vasquez, hanno rimarcato l’importanza dell’attivazione del sistema, che è stato già testato, in tutto il territorio comunale. Il numero unico consentirà di offrire maggiori garanzie ai turisti e ai cittadini in relazione all’efficacia e alla sicurezza, nonché anche di contrastare il fenomeno dell’abusivismo.

«La città ha una vocazione turistica che richiede interventi mirati per potenziare i flussi turistici – specifica l’assessore Martorana - Abbiamo fatto il necessario per l’apertura delle chiese, sono in corso i lavori per la realizzazione dei servizi nello snodo di via Zama, l’istituzione del numero unico è un altro tassello che questa amministrazione comunale aggiunge per offrire servizi sempre più in linea con standard ottimali di efficienza e accoglienza dei visitatori. Il servizio è H24, disponibile anche in lingua inglese; il nostro auspicio è che gli operatori sappiano sfruttare al meglio questa opportunità ».

E’ il Comune a farsi carico dell’acquisto del dispositivo da installare nelle vetture, mentre gli operatori che hanno aderito all’iniziativa, finora 5 su 10, pagheranno un canone mensile per l’attivazione del sistema.
«L’istituzione del numero unico – ha sottolineato Giorgio Biazzo – sarà sicuramente un vantaggio per tutte le iniziative che riguarderanno il territorio e si inquadra nelle politiche di rilancio del turismo».
«Tra settembre e ottobre – precisa Antonella Caldarera della CNA – attiveremo un corso d’inglese per i tassisti, in modo da facilitare la comunicazione con i clienti stranieri».