Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 698
RAGUSA - 22/06/2014
Attualità - Ordinanza In vigore dal 3 luglio al 30 settembre nel territorio comunaale

Movida ragusana: ecco le regole del sindaco Piccitto

Nel provvedimento sono fissate le fasce orarie in cui è consentita la diffusione sonora, ossia da domenica a lunedì, dalle 10 alle 13 e dalle 18 all’1 di notte, il sabato (e nelle notti del 10, 14 e 15 agosto) dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 2 Foto Corrierediragusa.it

Nuova ordinanza per le emissioni sonore e la vendita delle bevande. Entrerà in vigore dal 3 luglio ed avrà validità fino al 30 settembre. Nel provvedimento sono fissate le fasce orarie in cui è consentita la diffusione sonora, ossia da domenica a lunedì, dalle 10 alle 13 e dalle 18 all´1 di notte, il sabato (e nelle notti del 10, 14 e 15 agosto) dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 2.

Eventuali deroghe alle fasce orarie potranno essere concesse dal sindaco, a seguito della presentazione di un´istanza motivata e documentata per la singola attività o il singolo locale. L´eventuale abilitazione potrà essere rilasciata dopo l´acquisizione del parere obbligatorio e vincolante del Settore Ambiente. In tutti i casi, i rumori prodotti dallo svolgimento delle attività negli orari eventualmente concessi devono rispettare i valori limiti previsti dalla normativa vigente. Per motivi di tutela dell´ordine e della sicurezza pubblica, inoltre, su tutto il territorio comunale, è vietata, dalle 22,30 di ciascun giorno fino alle 8 di mattina del giorno successivo, la vendita per asporto, la consumazione e l´abbandono in luogo pubblico di bevande di qualsiasi genere contenute in bottiglie di vetro o comunque in contenitori realizzati con lo stesso materiale.

Consentita, invece, la somministrazione e il consumo di bevande in contenitori di vetro esclusivamente all´interno del pubblico esercizio, nonché all´interno dei dehors. E´ ammessa, inoltre, per le attività autorizzate, la facoltà di vendere per asporto le bevande in contenitori di plastica e nelle lattine. Per le attività ed i locali con annessi trattenimenti danzanti e discoteche, l´ordinanza rimanda all´applicazione del relativo decreto della Questura di Ragusa. Il provvedimento regolamenta, inoltre, i rumori generati da attività di cantiere e dalla pubblicità fonica, con relative deroghe, nonché le eventuali sanzioni e provvedimenti amministrativi da applicare in caso di mancato rispetto della normativa vigente.