Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 822
RAGUSA - 21/06/2014
Attualità - Iniziativa di polizia e Croce rossa italiana

"Una barca di giocattoli" per i piccoli migranti

Fino al 29 giugno i giocattoli, nuovi o usati, purchè funzionanti e non pericolosi, possono essere donati recandosi dalle 18 alle 21 in questura Foto Corrierediragusa.it

Siamo abituati a chiamarli viaggi della speranza e magari non stiamo a chiederci chi tra i clandestini che sbarcano sulle nostre coste anelino ad una vita migliore. Sono i bambini, a centinaia, che corrono in maniera inconsapevole gli stessi rischi degli adulti, molti dei quali non ce la fanno e vengono inghiottiti dal mare. Bambini dagli occhi carichi di paura e smarrimento, ma anche di tanta speranza, appunto, ai quali magari basta un palloncino ricavato da un guanto di lattice o un berretto della polizia per farli sorridere. E proprio la polizia, in collaborazione con la Croce rossa, ha approntato l’iniziativa «Una barca di giocattoli», per donare ai bimbi che sono sbarcati o sbarcheranno sulle coste iblee un motivo per sorridere, per dimenticare di aver rischiato la vita per sfuggire alla miseria, come spiegato dal questore Giuseppe Gammino, dal dirigente della squadra mobile Nino Ciavola e da Salvatrice Emmolo, infermiera volontaria della Croce rossa italiana (foto).

Fino al 29 giugno i giocattoli, nuovi o usati, purchè funzionanti e non pericolosi, possono essere donati recandosi dalle 18 alle 21 in questura. Perché talvolta basta davvero poco per fare tanto.