Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1171
RAGUSA - 13/05/2014
Attualità - Giovanni Avola e Paolo Zappulla bollano come "desolante spettacolo" il rinvio dei lotti 6-7-8

Cgil: pensare a lotti autostrada da Modica a Gela

Chiesto ai prefetti di Ragusa e Siracusa la convocazione di un tavolo congiunto per definire le ricadute occupazionali Foto Corrierediragusa.it

La Cgil guarda avanti e chiede un´accelerazione sugli altri tre lotti dell´autostrada Siracusa Gela. Sono il 9,10 e 11, che dovranno portare la Siracusa Gela da Modica a Vittoria completando l´anello della provincia iblea. Giovanni Avola (nella foto) e Paolo Zappulla, segretari generali per Ragusa e Siracusa, sono intervenuti sulla questione autostrada anche alla luce del ritardo che in questi giorni ha accumulato il Cas, Consorzio Autostrade Siciliane per l´affidamento dei lavori. Dicono i due sindacalisti: " Sull´inizio dei lavori dei lotti 6 -7 e 8 del tratto autostradale Rosolini – Modica stiamo assistendo al desolante spettacolo di annunci, rinvii e smentite fino alle allarmanti dichiarazioni di deputati nazionali e regionali che coinvolgono il CAS che non possono essere sottaciute. Tuttavia il pronunciamento del Tar di Catania che ha respinto il ricorso dell´impresa seconda classificata (Sics), non lascia alibi alcuno: il Consorzio deve immediatamente consegnare i lavori all´ATI (Società italiana per condotte d´acqua e Cosedil) aggiudicataria dell´appalto".

I due segretari generali hanno pertanto chiesto ai prefetti di Ragusa e Siracusa la convocazione di un tavolo congiunto per definire le ricadute occupazionali locali nei territori interessati alla strategica opera infrastrutturale. La Cgil chiede che si acceleri al massimo per non correre il rischio che si perdano i finanziamenti europei la cui data di scadenza è il dicembre 2015.
Avola e Zappulla chiudono il loro appello lanciando uno sguardo al prossimo futuro: Bisogna da subito programmare i Fondi Europei Horizon 2014 – 2020 per finanziare i lotti di completamento dell´opera, nei tratti finali, Ragusa – Gela.»