Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 707
RAGUSA - 09/05/2014
Attualità - L’assessore al Turismo Stefano Martorana ha annunciato tre obiettivi

Turismo a Ragusa: più servizi e investimenti

Sarà ristrutturata anche la stazione dei pullman di via Zama grazie ai proventi della tassa di soggiorno. Per Lab. 2.0 "solo fumo negli occhi" Foto Corrierediragusa.it

Tre macrointerventi per rilanciare la città dal punto di vista turistico. L´amministrazione punta sulla programmazione per il rilancio dell´immagine della città. Offerta di servizi più qualificati, comuniazione e maggiore offerta per la fruizione dei siti. E´ questo l´obiettivo annunciato da Stefano Martorana, assessore al Turismo. "Per la valorizzazione del patrimonio culturale ed architettonico stiamo agendo su due fronti. Per quanto riguarda la fruizione dei siti religiosi, partendo dal vecchio protocollo di intesa con la diocesi abbiamo concordato la possibilità di fruizione di 11 chiese con orari ampi. Riguardo al patrimonio comunale, alla luce dell´evidente difficoltà di gestire in modo diretto musei e palazzi e sulla base delle indicazioni arrivate dal tavolo tecnico formato dopo gli Stati generali del Turismo, entro la fine di questo mese pubblicheremo un bando per l´affidamento in concessione per tre anni dell´info-tourist di piazza Repubblica, il castello di Donnafugata con parco annesso, palazzo Cosentini, palazzo Zacco e l´auditorium San Vincenzo Ferreri.

Inoltre stiamo completando il percorso di affidamento tramite una gara di un portale specializzato in cui convergeranno le informazioni pubbliche e private di interesse turistico". Per quanto riguarda i servizi per il turista è in programma il miglioramento della stazione dei pullman di via Zama grazie ai proventi dell´imposta di soggiorno e nel contempo si punta ad un accordo con le compagnie dei taxi per soddisfare al meglio le richieste.

Le parole dell´assessore Martorana non hanno convinto Livio Tumino del Lab.2.0 che le bocciate definendole di una "inconcludenza disarmante. Nonostante siano stati toccati alcuni argomenti importanti, su cui la condivisione d’azione non può che essere tale, come la concertazione con i tassisti per migliorare il servizio, l’affidamento ai privati di alcune strutture di interesse turistico, la realizzazione di un portale web dedicato e l’allargamento del protocollo d’intesa con la Diocesi, tutto è stato generico ed approssimativo. Non si è parlato di costi, non si è parlato di coperture economiche, non si è parlato di azioni immediate, è stata solamente esposta una visione di intenti - vedremo, faremo, vorremmo - per la quale è ancora tutta da dimostrare la sostenibilità e fattibilità e che riguarderà, bene che vada, la prossima stagione estiva. Sinceramente mi aspettavo di più, credevo che venisse presentata una strategia turistica che, partendo da azioni immediate, volgesse lo sguardo ai prossimi cinque anni, ma mi sbagliavo. Solo fumo negli occhi"