Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1352
RAGUSA - 02/05/2014
Attualità - Prestigioso incarico regionale per il presidente del Consiglio comunale di Ragusa

Iacono nominato commissario regionale Federsanità-Anci

Il neo commissario: «Il lavoro che svolge Federsanità-Anci è fondamentale nell’ottca dell’integrazione e realizzazione dei servizi avanzati in materia socio-sanitaria e socio-assistenziale»
Foto CorrierediRagusa.it

Prestigioso incarico regionale per il presidente del Consiglio comunale di Ragusa Giovanni Iacono (foto). E’ stato nominato commissario regionale in Sicilia di Federsanità-Anci. Negli anni passati Iacono ha coordinato, riscuotendo apprezzamenti, il lavoro di ricerca per la creazione di un «modello per la gestione del rischio in ambito sanitario». Il modello Federsanità è stato sperimentato in questi anni in Molise ed è stato presentato nel marzo scorso, insieme all’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari regionali, al Ministero della Salute come modello nazionale.

«Ho dato la mia piena disponibilità per la ricostituzione della Federazione Siciliana in totale sinergia con ANCI-Sicilia – ha dichiarato il Presidente Giovanni Iacono - e ritengo il lavoro che svolge Federsanità-ANCI fondamentale nell’ottica dell’integrazione e della realizzazione di servizi avanzati in materia socio-sanitaria e socio-assistenziale tra Aziende Sanitarie e Comuni. Le politiche per la salute dei cittadini e la qualità della vita sono essenziali e strategiche per ogni Comunità e in tale direzione vanno i compiti di Federsanità-Anci Sicilia che intende dare il massimo contributo e supporto all’Assessorato regionale alla sanità e alle ASP per la realizzazione del piano sanitario e sociale integrato per l’organizzazione e la dotazione dei servizi territoriali, delle cure primarie, dell’integrazione sociosanitaria e per i tanti servizi relativi alla prevenzione. Ppenso anche al progetto città sane, alle cure primarie nel nuovo assetto organizzativo e funzionale del SSN e a tanti altri importanti servizi».