Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 868
RAGUSA - 03/04/2014
Attualità - Dietrofront dell’amministrazione Piccitto

Non si vende più il palazzo Ex Ina: addio albergo di lusso!

L’immobile era stato in origine inserito nell’elenco delle proprietà che l’ente di palazzo dell’Aquila deve dismettere per fare cassa Foto Corrierediragusa.it

L´amministrazione comunale non venderà il palazzo ex Ina (foto). L´immobile di piazza S. Giovanni è stato depennato dall´elenco delle proprietà che l´ente di palazzo dell´Aquila deve dismettere per fare cassa. Tramonta definitivamente il progetto cullato dall´amministrazione Dipasquale di vendere l´immobile a privati per realizzare un albergo a cinque stelle nel cuore della città. Palazzo Ina è stato invece destinato a sede degli uffici giudiziari dell´ex ex tribunale di Modica e della sede di Vittoria. L´amministrazione ha già approntato il primo piano e conta di ammodernare e rendere funzionale tutto l´edificio per questa nuova destinazione d´uso. Dice il sindaco Federico Piccitto: "L´Amministrazione Comunale nell´operazione di aggiornamento del piano di alienazione degli immobili comunali, ha in primo luogo deciso, soprattutto per quanto concerne il Palazzo ex Ina, di destinare tale immobile agli uffici giudiziari di Modica e Vittoria che sono stati accorpati al Tribunale di Ragusa".

"Il Comune - aggiunge l´Assessore alle risorse economiche e patrimoniali, Stefano Martorana - ha dovuto affrontare e risolvere il problema di dare la migliore allocazione possibile alle risorse umane e strumentali provenienti dalle altre sedi. Lo stesso piano di alienazione adesso aggiornato, dovrà passare al vaglio del Consiglio Comunale e farà anche parte, come allegato, al Bilancio di previsione 2014 dell´Ente». Oltre al palazzo ex Ina la giunta ha poi apportato altre modifiche al piano precedente riguardanti in particolare l´immobile di Via XI febbraio 2, angolo via del Mercato, a quelli di Via delle Finanze n.7 e n.9, di Via Capitano Bocchieri n.48 e sugli immobili, ex scuole rurali. Per la cancellazione dall´elenco dell´ l´immobile di Via XI febbraio non è stata avviata la procedura di dismissione perché lo stesso è stato inserito nel Piano Particolareggiato dei Centri Storici con la previsione della demolizione senza ricostruzione. Inoltre è stato riscontrato il parere negativo alla demolizione dell´immobile da parte del competente assessorato regionale a cui il Ppe è stato trasmesso per l´approvazione.

Per l´edificio di Via delle Finanze n.7 e n.9, individuato per essere permutato con un altra unità esistente al civico n.6 della stessa via, immobile acquisito dal Comune per la realizzazione del parcheggio Carmine-Putie, a seguito della rinuncia alla permuta da parte dei proprietari di Via delle Finanze 6 non risulta più vincolato allo scambio. L´unità immobiliare di Via Capitano Bocchieri e altre cinque ex scuole rurali, oggetto di vendita a evidenza pubblica, non hanno fatto registrare alcun interesse nel mercato immobiliare per cui la Giunta aggiornerà il piano in relazione alle nuove stime.