Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1275
RAGUSA - 26/03/2014
Attualità - Firmata la convenzione tra l’ERSU ed il Consorzio Universitario Ibleo

Casa Castillet ad Ibla per studenti e professori

Sarà fruibile dal 3 luglio prossimo e sarà gestita dall’Ente Regionale per il Diritto allo Studio di Catania a cui è stato affidato fino al 31 ottobre 2017 Foto Corrierediragusa.it

Casa Castillet ad Ibla apre a studenti e professori. La residenza realizzata in via Ugolino nel cuore della città barocca sarà infatti utilizzabile dal 3 luglio per ospitare professori universitari e studenti stranieri e potrà accogliere, già dall´anno accademico 2014/2015, gli studenti della Facoltà di Lingue e Letterature straniere maggiormente meritevoli ed appartenenti a famiglie con fasce di reddito basse. La convenzione tra il Consorzio Universitario di Ragusa e l´Ente Regionale per il Diritto allo Studio di Catania a cui è stato affidato fino al 31 ottobre 2017 l´immobile, è stata firmata da Gianni Battaglia (nella foto: con il sindaco Piccitto ed il prof. Cappellani), Presidente del Consorzio Universitario della Provincia di Ragusa e dal presidente dell´E.R.S.U di Catania, Alessandro Cappellani, alla presenza del sindaco Federico Piccitto.
La convenzione prevede, l´affidamento in gestione all´Ente Regionale per il Diritto allo Studio di Catania dell´immobile che dovrà a cura dello stesso essere arredato e per il quale si farà carico delle spese di manutenzione, esecuzione dei servizi di pulizia, manutenzione ordinaria, fornitura di energia elettrica, riscaldamento, acqua, gas e spese telefoniche. A carico del Consorzio resterà invece il servizio di custodia e portineria.

«Questo immobile per il quale erano stati completati i lavori nel 2010 - ha detto il sindaco - potrà assumere un ruolo strategico per il nostro territorio potendo essere anche utilizzato in alcuni periodi dell´anno per ospitare studenti e professori provenienti da numerosi atenei italiani ed esteri».
Alessandro Cappellani, Presidente dell´E.R.S.U, ha parlato della «mission» che vede impegnato l´ente a creare un´ottima qualità della vita degli studenti nei diversi ambienti universitari sia per quanto riguarda le residenze universitarie, sia per i servizio mensa. «Il «Palazzo Castillett»- ha detto - viene consegnato non all´E.R.S.U ma agli studenti universitari a cui vogliamo sia garantito il diritto allo studio».

E´ stato proprio il prof. Cappellani ad impegnarsi, a nome dell´Ente, per rendere pienamente operativa la residenza di Corso Mazzini entro il 3 luglio con l´acquisto degli arredi necessari in modo tale da poterla «rodare» nei mesi estivi ospitando la summer school, in attesa di potere accogliere i corsisti della facoltà di lingue.