Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 473
RAGUSA - 15/03/2014
Attualità - Per il raddoppio della Ragusa Catania si prega di ripassare

Lotti autostrada Sr Gela, ad aprile la consegna lavori

Caso "diplomatico" dopo la riunione convocata dal prefetto di Ragusa per la mancata convocazione dei parlamentari regionali Foto Corrierediragusa.it

I lotti dell´autostrada Siracusa Gela, affidati ad aprile, per il raddoppio della Ragusa Catania si prega di ripassare. Qualche certezza, alcuni dubbi ed un caso "diplomatico" dopo la riunione convocata dal prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, con i responsabili del Cas, il presidente Rosario Faraci, della Provincia, il commissario Carmela Floreno, dell´Assessorato regionale alle Infrastrutture e del Ministero dei Trasporti. All´incontro tenuto al Palazzo di Governo era presente anche il prefetto di Siracusa, Armando Gradone, ed il sindaco di Ragusa, Federico Piccitto. Per i lotti 6,7 e 8 che porteranno l´autostrada da Rosolini a Modica per complessivi 19,4 km si è avuta la certezza che nei prossimi giorni si potrà procedere alla formale aggiudicazione della gara d´appalto. Il presidente del Cas, Rosario Faraci, conta di consegnare i lavori alle imprese aggiudicatarie entro aprile. L´avvio dei lavori dell´autostrada e quindi le procedure per l´assunzione della manodopera locale saranno seguite con particolare attenzione dalle strutture delle due prefetture interessate per garantire trasparenza e massima vigilanza. A questo proposito i prefetti Gradone e Vardè hanno annunciato la firma di un Protocollo di Legalità finalizzato a prevenire ed a reprimere gli eventuali tentativi di infiltrazioni della criminalità organizzata nella realizzazione dell´opera. Appare invece più complessa la vicenda legata al raddoppio della Ragusa Catania perchè non si hanno notizie certe sulla data della stipula della convenzione, elemento prioritario per consentire al concessionario di avviare i lavori.

Si naviga insomma nell´incertezza e tutte le rassicurazioni venute da più parti in questi ultimi mesi non trovano riscontro preciso, almeno nei tempi. Sulla riunione in prefettura i deputati regionali, non invitati all´incontro, hanno espresso il loro disappunto anche perchè era presente solo il sindaco di Ragusa "Non riusciamo assolutamente a comprendere i motivi, scrivono Dipasquale, Ragusa e Digiacomo, per i quali si è deciso di non invitarci: il prefetto conosce perfettamente l’impegno che il Governo regionale e noi parlamentari abbiamo profuso per rilanciare l’attenzione su questa infrastruttura. Avremmo potuto dare un contributo propositivo. Ci sembra davvero strano l’aver convocato questo incontro che ha avuto anche una natura politica-istituzionale, alla fine di un percorso amministrativo e politico, a pochi giorni dall’aggiudicazione finale dei lavori, percorso amministrativo tracciato grazie all’impegno del presidente Crocetta, del suo Governo e dei parlamentari della provincia".