Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1163
RAGUSA - 06/03/2014
Attualità - L’amministrazione Piccitto ha stanziato 70 mila euro a beneficio di chi è inserito in graduatoria

In pagamento contributi straordinari indigenti

Tale sistema dovrebbe essere provvisorio in attesa di un definitivo assetto che sarà introdotto con l’avvio del bando di lavoro che dovrebbe inaugurare un nuovo modello di "welfare" Foto Corrierediragusa.it

In pagamento i contributi straordinari per le famiglie che versano in stato di disagio economico. L´amministrazione ha impegnato 70 mila euro, somma che verrà suddivisa fra i 547 beneficiari inseriti nella graduatoria. E´ la stessa graduatoria cui l´assessorato ai Servizi sociali ha fatto riferimento in occasione dell´assegnazione degli altri due precedenti contributi straordinari che sono stati distribuiti, una tantum, nei mesi scorsi.

Da quando si è conclusa la gestione commissariale l´erogazione dei sussidi trimestrali assegnati agli indigenti come contributo in cambio di una prestazione lavorativa che gli utenti disagiati eseguivano è stata sospesa e dal primo gennaio 2013 i soggetti disagiati non hanno più eseguito mansioni lavorative per conto del Comune essendo stati completamente sospesi i servizi di custodia e guardia delle ville e bagni pubblici del capoluogo. Da oltre un anno, dunque, è stato abolito il sistema dei sussidi sostituito dal modello attuale, cioè quello dei contributi straordinari, erogati semplicemente sulla base del bisogno effettivo.

Tale sistema dovrebbe essere provvisorio in attesa di un definitivo assetto che sarà introdotto con l´avvio del bando di lavoro che dovrebbe inaugurare un nuovo modello di "welfare", Il nuovo sistema prevede l´assegnazione dell´appalto del servizio di guardia e custodia delle ville e dei bagni comunali alla cooperativa sociale risultata vincitrice della gara. La cooperativa a sua volta ingaggerà come lavoratori esclusivamente gli indigenti inseriti nella graduatoria dell´aprile scorso. Gli utenti lavorerebbero a rotazione, così come accadeva quando era in vigore la convenzione con "Mondo Nuovo", e in cambio riceverebbero un regolare emolumento che gli garantirebbe la possibilità di ottenere la disoccupazione e altre condizioni previste da contratti di lavoro regolare. Questo sistema, tuttavia, non è stato ancora attivato per cui l´amministrazione comunale ha dovuto prevedere l´assegnazione di un contributo straordinario.. Quando il bando di lavoro sarà operativo, una parte degli indigenti inseriti in graduatoria lavorerà e in cambio riceverà il contributo, mentre un´altra parte di utenti (ragazze madri, disabili, anziani e soggetti impossibilitati a lavorare) continuerà a ricevere sussidi senza garantire prestazioni lavorative.