Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 923
RAGUSA - 04/03/2014
Attualità - La 46enne ragusana scomparsa domenica scorsa a causa di un malore

Donati gli organi di Maria Grazia

Continuerà a vivere nel ricordo dei suoi cari e in quello delle persone alle quali ha reso possibile una vita normale Foto Corrierediragusa.it

Continuerà a vivere nel ricordo dei suoi cari e in quello delle persone alle quali ha reso possibile una vita normale Maria Grazia Vitale (foto), la 46enne ragusana mamma e moglie esemplare di Angelo, Vigile del Fuoco, deceduta domenica dopo essere entrata in coma irreversibile. I familiari, affranti dal dolore, hanno compiuto un gesto d’amore fornendo l’assenso all’espianto degli organi. Altri che soffrono potranno avere la possibilità di vivere e terranno vivo il ricordo di Maria Grazia. La giovane, sposata e mamma di 2 figli, Giovanni e Eliana, è stata colpita da un malore domenica scorsa e si trovava ricoverata nel reparto di Rianimazione del Garibaldi a Catania. I dottori del nosocomio catanese si sono attivati contattando il Centro Regionale trapianti per ricercare i potenziali riceventi. La sfortunata vicenda ha registrato un grande coinvolgimento di tutti i familiari e gli amici della giovane donna, ed infatti, durante le procedure di espianto multiplo, si teneva una veglia di preghiera.

Gli amici del Moto club Vigili del fuoco Ragusa si stringono al marito Angelo ed ai familiari di Maria Grazia e in una nota scrivono: «I suoi organi donati faranno vivere chi aveva perso la speranza in un futuro migliore. Questo è il segno evidente della vittoria della vita sulla morte che, per quanto dolorosa sia, porta sempre con sè il segno dell’eternità». Telenova