Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1201
RAGUSA - 20/02/2014
Attualità - L’accordo sottoscritto tra il CIAPI, Ufficio provinciale Lavoro e sindacati

Progetto Prometeo per lavoratori villaggi turistici

Sono corsi finalizzati a dare un sostegno al reddito a quanti (260 ex stagionali) nella stagione 2013 sono rimasti privi di lavoro Foto Corrierediragusa.it

Si chiama Prometeo ed è il progetto di formazione professionale dedicato ai lavoratori dei villaggi turistici Marsa Siclà, Baia Samuele e Marispica. E´ una delle soluzioni trovate per professionalizzare ancor più con corsi finalizzati alle varie qualifiche i lavoratori e dare nel contempo un sostegno al reddito a quanti (260 ex stagionali) nella stagione 2013 sono rimasti privi di lavoro. L´accordo è stato definito presso il C.I.A.P.I. di Priolo tra il Presidente Egidio Ortisi, il Direttore Luciana Rallo e il funzionario Francesco Vacante con Giovanni Vindigni, direttore dell’Ufficio Provinciale del Lavoro di Ragusa, Nicola Colombo e Francesco Maltese della Cgil di Ragusa per discutere delle problematiche relative ai lavoratori dei tre villaggi turistici iblei.

L’incontro ha avuto lo scopo si definire operativamente, dopo l’incontro delle scorse settimane con il presidente della Regione, l’assessore regionale al lavoro Ester Bonafede e il dirigente Anna Maria Corsello, il percorso di formazione professione utile per usufruire del sostegno al reddito per i lavoratori privi di occupazione così come previsto dalla legge 236/93 . Il progetto Prometeo prevede che il corso di formazione sia pari a circa 250 ore complessive; per venire incontro ai lavoratori si svolgerà in loco e non risulterà in contrasto con l’attività stagionale degli occupati per il periodo estivo di questa stagione.

Per Giovedì è stato già convocato un tavolo tecnico presso l’Ufficio Provinciale del Lavoro di Ragusa per definire gli aspetti pratici e organizzativi del progetto. Soddisfatti Nicola Colombo e Francesco Maltese: «Auspichiamo che tramite il lavoro sinergico delle parti in causa si possa alleviare la situazione economica dei lavoratori dei villaggi turistici della provincia di Ragusa e grazie alla formazione professionale rendere ancor più qualificante l’offerta turistica dell’intera provincia».