Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:02 - Lettori online 1014
RAGUSA - 16/05/2008
Attualità - Misteri della politica: un’arteria secondaria stranamente illuminata

Sulla Modica-Noto una stradina privilegiata

Ma non per gli sforzi dei residenti, ma con i soldi pubblici Foto Corrierediragusa.it

Fino a poco più di un anno fa gli automezzi che, uscendo dalla SP 23 avessero deciso di immettersi sulla SP 28 (altrimenti conosciuta come provinciale Modica ? Noto), dovevano essere molto prudenti nella manovra, soprattutto la notte. Un incrocio pericoloso che, una volta tanto, necessitava realmente di un impianto d’illuminazione pubblica.

Ma non sia mai che le cose a Modica vengano fatte in favore esclusivo della collettività! Ci siamo disabituati a questo e se si può fare un favore ad un amico? Non dovremmo insinuare alcunché, ma sarebbe interessante conoscere l’ingegnere che ha firmato il progetto dell’illuminazione per quel tratto. Di persona, magari davanti ad un caffè, per spiegarci quale motivo logistico lo ha convinto a far virare violentemente l’illuminazione sulla SP 23 in favore di una stradina poco più che privata.

Visto che la strada congiunge la provinciale Modica - Noto a Frigintini (nella foto in alto il punto esatto in cui l´illuminazione pubblica viene deviata) logica vorrebbe che l’intera SP fosse illuminata: e invece no! Quali personaggi abitano questa stradina? Di chi sono amici? Inutile dire che questa sembra essere l’ennesima manifestazione visibile della politica del favore? Disinteressato?

(Fonte: ambienteibleo.it)

La stradina illuminata con i lampioni pagati dai contribuenti