Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 758
RAGUSA - 14/02/2014
Attualità - Il punto della situazione da parte del commissario straordinario dell’ente

Nuovi alloggi Iacp consegnati a Ragusa e Vittoria

Il monte di investimento dello Iacp in provincia - ha detto Ignazio Pagano Mariano - è di sei milioni di euro Foto Corrierediragusa.it

Undici alloggi di edilizia economica e residenziale sono stati consegnati ad altrettante famiglie da parte dello Istituto autonomo Case popolari, Iacp. Le abitazioni si trovano in via Feliciano Rossito ed offrono nella loro semplicità tutti i confort. Il programma di realizzazione e consegna di alloggi da parte dello Iacp proseguirà sia a Vittoria sia a Modica nonostante la commissione commissariale dell´ente che dallo scorso giugno vede Ignazio Pagano Mariano (nella foto) alla guida.

E´ stato lo stesso commissario ad illustrare insieme al direttore Giovanni Scuderetti le attività programmate dall´ente. Entro la fine del mese altri venti alloggi saranno consegnati infatti a Vittoria ed altri venti saranno completai entro la fine dell´anno sempre nella città ipparina. Lo scorso mese, ha ricordato il commissario, sono stati consegnati i lavori di recupero di una serie di immobili di proprietà dello Iacp nel centro storico di Modica, il cui completamento è previsto per aprile 2016. "Il monte di investimento dello Iacp in provincia - ha detto Ignazio Pagano Mariano - è di sei milioni di euro. Oltre ai nuovi alloggi infatti si devono aggiungere lavori di recupero nel lotto 75 in via La Pira nel capoluogo, il lotto 29 in via dei Ciliegi a Comiso oltre ad una serie di manutenzione straordinaria nei vari edifici esistenti".

Proprio per le manutenzioni impiega circa 800 mila euro l´anno che rispetto al patrimonio da gestire risultano spesso insufficienti. Lo Iacp inoltre ha in sospeso due cantieri, il primo di 18 alloggi a S. Croce ed il secondo nel capoluogo sempre in via Rossitto. I lavori già avviati sono stati infatti abbandonati dalle imprese appaltatrici per i notevoli ribassi d´asta praticati che si sono rivelati antieconomici per le stesse imprese con tutte le conseguenze del caso per le aspettative degli aventi diritto e per le somme bloccate.