Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 874
RAGUSA - 08/02/2014
Attualità - Cinque ambulanze collegate per via telematica con le sale operatorie

Telecardiologia, Ragusa provincia pilota in Italia

Il sistema spiegato in conferenza stampa in occasione della presentazione del programma nazionale "Cardiologie aperte" Foto Corrierediragusa.it

Un progetto innovativo che fa di Ragusa provincia pilota in Italia. La telecardiologia è una realtà in provincia e servirà a salvare vite umane perchè, come è stato spiegato in conferenza stampa (nella foto) in occasione della presentazione del programma nazionale "Cardiologie aperte" sarà possibile bypassare i pronto soccorso ed arrivare direttamente in reparto nel caso di soggetti infartuati.

Tutto questo grazie alla telecardiologia dalle 5 postazioni medicalizzate di ambulanze del 118 che possono interloquire per via telematica con l´equipe di soccorso già allertate in reparto. Da giugno ad oggi sono stati inviati circa 100 tracciati in telemedicina con ottimi risultati per i pazienti. "Sono molto fiero, anzi lo siamo tutti, perché nell’arco di un anno abbiamo portato avanti un progetto che ci riconosce un’assistenza di alto livello.» ha detto nella sua ultima uscita ufficiale da commissario straordinario dell´Asp 7, Angelo Aliquò.

A sistema "funzionante", è, però, cruciale informare il cittadino della centralità del 118 nel progetto della rete dell´infarto e del fatto che il 118, allertato adeguatamente e nei tempi giusti, è oggi attrezzato per fare diagnosi in loco e trasportare il paziente per la via più idonea.E´ proprio questo lo scopo della campagna educazionale e la ragione per la quale l’Asp ha voluto promuovere diverse iniziative con associazioni di volontariato, scuole e parrocchie.