Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1395
RAGUSA - 01/02/2014
Attualità - Lo sportello è dedicato a chi subisce violenze

Codice Rosa in provincia: trattati 30 casi in 2 mesi

Tutte le problematiche trattate al corso per gli operatori del settore che operano proprio presso gli sportelli "rosa" Foto Corrierediragusa.it

Due mesi di vita e trenta casi denunciati. Il "codice rosa" istituito dall´Azienda sanitaria nei Pronto soccorso degli ospedali è stato ben accolto ed ha funzionato. Lo sportello speciale è dedicato a chi subisce violenza, non solo donne, anche bambini, anziani extracomunitari, omosessuali ed è stato riferimento per quelle persone che si trovano in situazioni di debolezza e vulnerabilità e i cui segni di violenza subita non sempre risultano evidenti.

Il commissario straordinario, Angelo Aliquò, ha dichiarato la sua soddisfazione alla presentazione del corso per gli operatori del settore che operano proprio presso gli sportelli "rosa": "Abbiamo visto bene, sin dal momento in cui, ad ottobre 2013, abbiamo sottoscritto un protocollo d’intesa con la Procura di Ragusa e tutti coloro che si sono spesi ed impegnati per la realizzazione di questa procedura". Significativo il contributo Rossana Caudullo, del Centro Antiviolenza Donne, avvocato, che ha esposto, nel suo intervento, quelli che sono gli indicatori sociali della violenza e quali le principali norme sul diritto di famiglia.

Marcello Ribera, già sostituto Commissario Squadra Mobile di Ragusa, è intervenuto su quelle che sono le prassi operative per il contrasto alla violenza di genere. Trattati anche gli aspetti psicologici e le dinamiche relazionali che si innescano nelle vittime di violenza con le conseguenze che ne scaturiscono e le paure vissute dalle vittime e le tecniche in grado di mettere le donne nella condizione di svelare le violenze subite.