Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 679
RAGUSA - 26/01/2014
Attualità - La prima scossa di magnitudo 6 alle 14.56, seguita da una seconda di più lieve intensità

Forte terremoto in Grecia avvertito in provincia

Alle 15,09 una seconda scossa ha fatto tremare la terra: stesso epicentro ma magnitudo 5 Foto Corrierediragusa.it

Il forte terremoto che si è registrato nelle isole ioniche della Grecia è stato avvertito anche nella Sicilia orientale ed in provincia di Ragusa, da Pozzallo a Modica.La terra ha tremato alle 14.56 sono stati in molti ad avvertire il sisma pur se verificatosi a distanza lontana. Non ci sono stati danni nelle città iblee ma solo preoccupazione e paura soprattutto per quanti erano ai piani alti degli edifici. Il terremoto di magnitudo 6 ha avuto il suo epicentro epicentro a Lixouri ,sull´isola di Cefalonia. Numerose chiamate e segnalazioni sono arrivate alle sale operative regionali di Puglia, Calabria e Sicilia, anche se al momento non risultano danni. Alle 15,09 una seconda scossa ha fatto tremare la terra: stesso epicentro ma magnitudo 5.

LE SEGNALAZIONI ITALIANE
In Puglia la scossa si è sentita in quasi tutte le province e segnalazioni sono arrivate dalle zone di Brindisi, Foggia e Bari. In Calabria, si apprende dalla sala operativa regionale, la scossa è stata avvertita soprattutto nel catanzarese. Infine, in Sicilia, le segnalazioni sono arrivate dalla parte orientale dell’isola, con particolare riferimento alla provincia iblea.