Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 887
RAGUSA - 22/01/2014
Attualità - E’ ospitato in locali comunali in via S. Vito 76, nel centro storico dellacittà

A Ragusa istituito Centro antiviolenza

Vi saranno infatti destinati 2 assistenti sociali, 2 psicologi, due legali e un criminologo Foto Corrierediragusa.it

Istituito il centro Antiviolenza. Il sindaco Federico Piccitto ed il rappresentante dell´Associazione Nova Vita, Letizia Licitra, hanno infatti firmato (nella foto) la convenzione per l´istituzione del centro.
Il Centro Antiviolenza si trova nei locali di via San Vito, 76, messi a disposizione dall’amministrazione comunale a titolo gratuito. I costi relativi all’arredamento ed alla gestione del centro saranno a carico del Comune.

L’associazione Nuova Vita, tramite il Centro Antiviolenza, si impegna a garantire gratuitamente all’utenza diversi servizi di aiuto e sostegno: accoglienza telefonica, percorsi di accoglienza con colloqui su appuntamento, percorsi anti-stalking, consulenza legale e percorso legale, accompagnamenti, formazione e lavoro, consulenza psicologica, interventi sui minori e contrasto dei disagi causati dalla violenza subita, ospitalità protetta presso case rifugio o strutture residenziali finanziate con fondi nazionali o regionali. Per quest’ultimo aspetto l´ente , nel caso in cui le strutture disponibili non siano finanziate con fondi nazionali o regionali, potrà farsi carico dei costi di ospitalità solo per le vittime di violenza residenti nel proprio territorio a condizione che, in sede di approvazione del bilancio comunale, venga stanziato un apposito fondo. Lo sportello metterà a disposizione specifiche figure professionali; vi saranno infatti destinati 2 assistenti sociali, 2 psicologi, due legali e un criminologo.

Per rendere efficaci i servizi garantiti dal Centro Antiviolenza il Comune si impegna anche a facilitare tutte le attività, azioni e competenze già previste nel protocollo unico d’intesa tra la Prefettura, l’associazione Nuova Vita e le istituzioni pubbliche coinvolte, tra cui i comuni di Modica e Vittoria, firmato il 25 novembre scorso, per garantire adeguato sostegno e protezione alle donne e minori vittime di violenza e promuovere iniziative culturali e sociali di prevenzione, sensibilizzazione e denuncia.

Lo sportello rimarrà aperto il lunedì dalle 16 alle 19.30, il martedì dalle ore 9 alle 12.30 ed il pomeriggio dalle 16 alle 19.30, il mercoledì ed il giovedì dalle 9 alle 12.30. La durata della convenzione è stata fissata in tre anni rinnovabile non tacitamente, ma solo previo formale accordo.