Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1222
RAGUSA - 01/01/2014
Attualità - S. Silvestro vissuto nelle piazze da parte dei giovani nonostante il tempo incerto

Ben arrivato 2014! Ma la crisi si sente

Serve dunque un salto di qualità soprattutto per riportare fiducia e certezze tra le giovani generazioni Foto Corrierediragusa.it

Notte di S. Silvestro incerta e Capodanno all´insegna della mutabilità del tempo. Condizioni non ideali che non hanno frenato i giovani soprattutto di animare le feste in piazza che hanno animato il capodanno 2014. Come da qualche anno a questa parte è stato un Capodanno soprattutto familiare anche se nessuno ha rinunciato a spumante, dolci e qualche piatto raffinato. Anche i ristoratori hanno visto le sale piene come non accadeva da qualche anno anche se i morsi della crisi si sentono soprattutto tra le famiglie mono reddito e le coppie giovani. Le speranze per il 2014 sono tutte concentrate su lavoro e sullo sviluppo e su una migliore qualità della vita.

Per andare avanti serve dunque un salto di qualità soprattutto per riportare fiducia e certezze tra le giovani generazioni. La classe dirigente della provincia, o quel che resta di essa, è chiamata ad uno sforzo per spingere investimenti ed appalti pubblici che languono da troppo tempo.

Il primo giorno dell´anno vede in provincia l´allestimento di presepi viventi nei comuni montani, concerti di capodanno a Ragusa e Modica, ed un veglia di preghiera indetta dalla Caritas diocesana di Noto alla chiesa di S. Pietro a Modica. Un momento di speranza e di solidarietà di cui tutta la comunità deve avvertire il bisogno.