Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 684
RAGUSA - 29/12/2013
Attualità - Il segretario generale Giovanni Avola non nasconde gli effetti della crisi occupazionale

Cgil: il bilancio di un anno in provincia tra luci ed ombre

Avola ha anche annunciato l’apertura del percorso che porterà al congresso che avrà come tema ancora un volta il patto per l’occupazione Foto Corrierediragusa.it

Un bilancio in bianco e nero quello della Cgil alla conferenza stampa di fine anno. Il segretario provinciale Giovanni Avola (nella foto) ha ripercorso un anno intenso di attività partendo innanzitutto dai risultati raggiunti e dai vari fronti sui quali il sindacato è stato impegnato. E´ il caso dell’aeroporto di Comiso e del completamento del tratto autostradale Rosolini – Modica che oggi sono una realtà. Come una realtà diventeranno gli assi di collegamento tra l’aeroporto di Comiso, l’autoporto di Vittoria con la Ss 194. A febbraio, infatti, saranno date in appalto le opere per 116 milioni di euro. Rimane aperto l’ammodernamento del Porto di Pozzallo e la Cgil, ha annunciato il segretario, farà quadrato per recuperare i 40 milioni di euro stanziati".

Avola non ha voluto tuttavia nascondere gli effetti di una crisi profonda che ha toccato la provincia. Chiara l´analisi del segretario: "Il 2013 è stata veramente un anno difficile perchè si sono persi centinaia di posti di lavoro in agricoltura, nell’edilizia privata. Ha chiuso la ditta Ancione, si è evitata la chiusura della Metra. Il turismo in Sicilia cresce del 7% ma a Ragusa è rimasto al palo anche per l’inattività anche dei tre villaggi turistici la cui vertenza condotta dalla Cgil ha consentito un sostegno finanziario alle 400 famiglie rimaste senza reddito. Rimangono le belle realtà della polimeri, unico polo siciliano è quello di Ragusa nel contesto di un settore della chimica che si difende bene. Massimo il nostro impegno nel comparto della sanità e ci chiediamo ancora perché il monoblocco di Cisternazzi non si completa e quale sarà la destinazione degli ospedali di Comiso e Scicli. Rimangono aperti alcuni capitoli: quello dell’esosità delle tasse, questa provincia insieme a Catania hanno le aliquote più alte di Sicilia, e con Cisl e Uil promuoveremo, su questo versante, un’iniziativa forte da qui a breve".

Giovanni Avola ha anche annunciato l´apertura del percorso che porterà al congresso che avrà come tema ancora un volta il patto per l´occupazione.