Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1282
RAGUSA - 28/12/2013
Attualità - Non è piaciuto il dj set allestito davanti alla cattedrale di S. Giovanni

Natale povero e tante tasse a Ragusa

L’amministrazione difende le sue scelte che hanno voluto valorizzare le risorse artistiche locali Foto Corrierediragusa.it

E´ la festa che per tradizione unisce famiglie e comunità ma a Ragusa il Natale 2013 ha spaccato la città in due. Le manifestazioni natalizie volute dall´amministrazione Piccitto non piacciono e qualcuno, come Salvo Gulino di "Ragusa domani" ha parlato di "Natale dei fricchettoni". L´amministrazione per bocca del suo assesore Stefania Campo difende le sue scelte perchè operate nel segno della discontinuità con il passato e volte a valorizzare il mondo dei giovani, delle risorse artistiche locali in genere. Le opposizioni parlano di un grande spreco perchè la festa costerà 90 mila euro all´ente ed ha lasciato già molti scontenti. A cominciare dai commercianti di via Roma in particolare che parlano di un Natale già fallimentare. Poca gente, scarsi acquisti e tante tasse; per molti è il peggior Natale da sempre e a nulla sono valsi gli spettacoli e le iniziative volute per il Natale Barocco.

Tra queste è entrato nel mirino il dj set che si è svolto nel pomeriggio di sabato scorso con un´atmosfera che poco o nulla ha avuto a che fare con la tradizione., Dice ancora Salvo Gulino: "Non c´era l´atmosfera natalizia che si aspettavano le famiglie, ma giovani con birre in mano e poster "raffiguranti ragazze stilizzate in pose definibili quantomeno provocanti" proprio dinnanzi alla cattedrale, a fine messa". E Mario Chiavola di Ragusa in movimento definisce il Natale barocco "Un disastro". Ad Ibla (nella foto) sono i turisti a movimentare il Natale anche se albergatori e ristoratori registrano un calo. Questo è tuttavia generalizzato e non può imputarsi al centro barocco. I turisti si concentreranno in questo fine settimana e nel prossimo ed a cavallo di S. Silvestro. "Un brodino" sottolinea il titolare di un locale di piazza Duomo.

Nella foto Ragusa Ibla in un pomeriggio di fine dicembre


CRISI!!
28/12/2013 | 22.08.35
Gianni

Non sono i balli, gli artisti, i dj ad attrarre i clienti nei vari negozi, ma i soldi in tasca! e se qualcuno dovesse ancora capirlo, i cittadini hanno le tasche vuote!!