Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1364
RAGUSA - 20/12/2013
Attualità - L’incontro con il presidente della Regione Crocetta e l’assessore al lavoro Bonafede

I lavoratori dei villaggi turistici saranno indennizzati

L’assessorato regionale si attiverà presso l’Ufficio provinciale del Lavoro di Ragusa affinché quest’ultimo avanzi richiesta di utilizzo di questo strumento direttamente riconducibile al Governo della Regione Foto Corrierediragusa.it

I lavoratori dei villaggi turistici saranno indennizzati con fondi della legge 236 che prevede risorse per quanti non hanno avuto la possibilità di aver garantito un minimo reddito da lavoro. L´assicurazione è venuta dall´incontro tenutosi a Palermo alla presenza dei rappresentanti di CGIL -CISL – UIL, sulla problematica del sostegno al reddito dei lavoratori stagionali dei villaggi turistici Marispica, Marsa Siclà, Baia Samuele che loro malgrado sono stati costretti alla inattività lavorativa nel corso della trascorsa stagione estiva.

All´incontro erano presenti il Presidente della Regione, Crocetta, l´assessore Ester Bonafede , e l´on. Giuseppe Di Giacomo in rappresentanza della deputazione ragusana all´Ars. E´ stato concordato che da subito l´assessorato regionale si attiverà presso l´Ufficio provinciale del Lavoro di Ragusa affinché quest´ultimo avanzi richiesta di utilizzo di questo strumento direttamente riconducibile al Governo della Regione. A sua volta, la Regione predisporrà il progetto formativo che sarà gestito direttamente nel territorio tramite il Ciapi, l´ente di formazione regionale.

Il progetto, in base al numero dei lavoratori interessati e alle risorse disponibili, potrà avere una durata di diversi mesi garantendo così ai partecipanti un indennizzo di circa 600 euro mensili. Il sindacato si è detto soddisfatto dell´accordo raggiunto ma ha evidenziato la necessità di concretizzarlo con gli strumenti individuati .

INTANTO SCRICCHIOLA L´IMPIANTO ACCUSATORIO
Colpo di scena nell’incidente probatorio dinanzi al gip etneo sull’inchiesta ai villaggi turistici «Marsa Siclà» e «Baia Samuele» relativa al traffico di rifiuti. Il consulente tecnico d’ufficio Fulvio De Lucchi ha difatti parzialmente fatto dietrofront sugli esiti della perizia a suo tempo effettuata, attenuando la posizione delle due strutture ricettive, da poco dissequestrate su decisione della Cassazione e del Tar alla luce degli scarsi indizi a corredo dell’accusa. Rispondendo alle circostanziate domande del collegio difensivo, il consulente è apparso possibilista su alcuni aspetti delle indagini contestati nelle arringhe, lasciando intravedere una certa insicurezza su dettagli specifici evocati dai legali delle sue società che gestiscono i due villaggi turistici.

Dopo l’audizione del consulente, il magistrato ha dunque chiuso il dibattimento, rimettendo gli atti al pm.