Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 882
RAGUSA - 15/12/2013
Attualità - Le dimissioni del commissario sono state richieste dall’assessore regionale, Linda Vancheri

Camcom, si pensa al dopo Gurrieri

Ha svolto il suo lavoro, ha pubblicato il suo cedolino e ha salutato 15 giorni prima della fine del mandato. «Per evitare che si crei un vuoto di potere durante le feste»- ha dichiarato
Foto CorrierediRagusa.it

La decisione di Iano Gurrieri (foto) di lasciare la Camera di Commercio, dopo l’incarico avuto lo scorso mese di aprile, ha preso tutti in contropiede. Gurrieri sarebbe comunque decaduto dal suo incarico a fine mese. Ha voluto anticipare i tempi per dare una scossa, come ha scritto testualmente nella sua lettera: "Le mie dimissioni giungono perché ritengo opportuno accelerare il ritorno alla gestione ordinaria dell´Ente onde evitare che si determini un vuoto di potere proprio durante le festività natalizie e di fine anno. L´Assessorato regionale alle Attività produttive è ormai in possesso di tutti gli atti necessari per la normalizzazione istituzionale dell´ente camerale e avrà così un tempo sufficiente per provvedere ai bisogni organizzativi prima delle festività stesse».

L´assessore regionale alle Attività Produttive Linda Vancheri, tuttavia, ha dato un´altra versione delle dimissioni di Gurrieri: "Le abbiamo chieste noi dopo avere controllato le delibere prodotte dal commissario. Gurrieri si doveva limitare a gestire l´ordinaria amministrazione per l´utilizzo dei fondi assegnati alla Camera ddi Commercio maa non è stato così. Più volte ha dato l´impressione di occuparsi di politica camerale che non compete ad un commissario ma alla politica. Ci aveva chiesto di restare fino al 23 dicembre ma noi abbiamo chiesto subito le dimissioni. Nomineremo a giorni un commissario per non lasciare senza guida l´ente".

Gurrieri ha corredato le sue dimissioni con ritagli stampa che attestano l´attività dell´ente in questi otto mesi ed ha pubblicato anche il cedolino della sua retribuzione per dare la massima trasparenza. Le dimissioni mettono ora in moto la politica e già ieri sera in occasione della visita di Rosario Crocetta a Ragusa l´argomento è stato discusso con Nello Dipasquale. Territorio vuole mettere in evidenza l´attività svolto da Gurrieri, che ha sollevato in alcuni settori perplessità e critiche.

Confesercenti intanto lancia un appello: «La politica non perda tempo e si attivi per consentire l’elezione del nuovo Consiglio e della nuova Giunta della Camera di Commercio». Il presidente Riccardo Santamaria ed il direttore Massimo Giudice dicono: «Prendiamo atto delle dimissioni anticipate del commissario straordinario della Camera di Commercio, l’on. Sebastiano Gurrieri. Senza entrare nel merito dell’attività svolta, chiediamo però alla politica che ci si muova fin da subito per consentire il completamento delle procedure di rinnovo alla luce dell’avviso di luglio, con scadenza 12 agosto, con cui si invitavano le associazioni di categoria ad indicare i propri rappresentanti per distribuzione in quota parte dei seggi per il nuovo Consiglio camerale. Le imprese stanno vivendo un momento di forte crisi con un impatto sociale devastante. La «casa delle imprese» come è chiamata la Camera di Commercio, non può continuare a rimanere senza vertici".