Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1095
RAGUSA - 09/12/2013
Attualità - Ufficializzati i nomi dei 76 manager della sanità che hanno superato la selezione

Asp: nomina per 18 nuovi manager, 6 sono ragusani

Si tratta di Salvatore Brugaletta, Armando Caruso, Francesco Floridia, Pasquale Granata, Carmelo Iacono, Benedetto Rosso Foto Corrierediragusa.it

Ufficializzati i nomi dei 76 manager della sanità che hanno superato la selezione indetta dall´assessorato regionale. Il presidente della Regione potrà subito nominare i 18 manager che guideranno Asp ed ospedali attingendo alla lista predisposta anche se c´è il rischio pendente di un ricorso al Tar da parte di uno degli esclusi. Una commissione di esperti esterni all´assessorato ha concluso i lavori indicando i nomi dei 76 manager che sono stati scelti tra i 500 aspiranti che poi si sono ridotti a cento dopo lo svolgimento delle prove scritte.

Ci sono anche sei ragusani nella lista dei 76, che possono legittimamente aspirare ad un posto tra i 18 disponibili. Si tratta di Salvatore Brugaletta, Armando Caruso, Francesco Floridia, Pasquale Granata, Carmelo Iacono, Benedetto Rosso. Non c´è invece Angelo Aliquò (foto), che è stato "tagliato" fuori. Strano destino per Angelo Aliquò, attuale commissario straordinario dell´Asp di Ragusa, che insieme a Caltanissetta, è risultata le più virtuose del´isola, bocciato ai test ma promosso a pieni voto sul campo. Lo dice infatti il report degli esperti nominati dal presidente della commissione sanità, Pippo Digiacomo. Il report fotografa la sanità in Sicilia e boccia le tre aziende di Palermo, Catania e Messina che accumulano debiti e non centrano i 36o obiettivi fissati dagli esperti.

A Ragusa questi sono stati centrati e l´Asp 7 è bocciata solo su un punto, quello riferibile alla «diffusione delle metodiche del parto indolore». Per il resto, sono 32 su 36 gli obiettivi pienamente centrati. Ne ha centrati 30 su 36 invece l´Asp di Caltanissetta, che però non ha incassato nessun «semaforo rosso». Ad aver ottenuto il maggior numero di «rossi» è l´Asp di Enna. Che secondo i commissari non avrebbe centrato ben dieci dei 36 obiettivi. Ragusa insieme all´Istituto di ricerca Bonino Pulejo di Messina è inoltre tra le Asp più virtuose perchè non ha accumulato debiti ed anzi li ha ripianati ed inoltre dal 2010 ha ridotto notevolmente i cosiddetti "viaggi della speranza". Per l´assessore alla Sanità si pone ora il problema di Angelo Aliquò che non ha superato così come Vittorio Virgilio di Caltanissetta; proprio le due Asp alla cui guida si trovano candidati non risultati idonei agli esami.