Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 660
RAGUSA - 01/11/2013
Attualità - Quattro province coinvolte e 19 comuni in tutto per sostenere la candidatura

Siracusa e il Sudest capitale europea della cultura 2019

Il dossier è stato presentato a palazzo Vermexio

Quattro province coinvolte e 19 comuni in tutto per sostenere la candidatura di Siracusa e del Sudest a capitale europea della cultura 2019. Siracusa è il comune capofila ed insieme ai comuni del Val di Noto e Piazza Armerina hanno scelto il tema "Frontiera d´oriente", raggruppato in tre assi: «Frontiere dell’abitare», per investire sui diritti di cittadinanza e per la rigenerazione urbana; «Frontiere per l’Europa», per un sistema culturale inclusivo; «Frontiere della cultura», per valorizzare le contaminazioni e rafforzare il legame tra i territori. Il dossier è stato presentato a palazzo Vermexio a Siracusa alla presenza dei sindaci di alcuni dei comuni coinvolti oltre a rappresentanti di enti pubblici e privati coinvolti.

I lavori sono stati coordinati dal sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo alla presenza dell’assessore regionale ai Beni culturali, Mariarita Sgarlata, e al presidente del distretto del Sudest e sindaco di Noto, Corrado Bonfanti.

In Sicilia sono ben tre le candidature perchè insieme a Siracusa ed al Sudest ci sono anche Palermo ed Erice. In Italia sono in tutto 21 le città concorrenti e tutte dovranno promuovere la loro identità e specificità a forza di promozione.

L’assessore Sgarlata ha annunciato che è di queste ore la decisione della giunta regionale di sostenere le candidature siciliane per il 2019, considerandole tutte utili a definire la nuova immagine della Sicilia. Una decisione che ha già un primo effetto positivo per Siracusa perché la Regione finanzierà con 700 mila euro i progetti di piste ciclabili.

In termini concreti, la marcia avvicinamento all’obiettivo finale, ha annunciato l’assessore alle Politiche culturali, Alessio Lo Giudice, vivrà nei prossimi giorni due appuntamenti: la partecipazione alla Settimana dell’Unesco che si terrà dal 18 al 24 novembre; e l’audizione che l’Anci nazionale ha organizzato con i comuni candidati per far finanziare le diverse iniziative culturali con i fondi europei della programmazione 2014-2020.