Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 419
RAGUSA - 26/10/2013
Attualità - Organizzato da Youpolis e dalla Cattedrale S. Giovanni Battista si tiene sabato 9

Un forum per il futuro del centro storico

Il confronto partirà da alcuni casi studio fino ad arrivare a spunti ed osservazioni alla presenza degli amministratori locali. Ma centrale sarà anche al percezione con cui i cittadini ragusani vivono il centro storico

Un forum pubblico per il futuro del centro storico. E’ stato organizzato dall’associazione Youpolis e dalla Cattedrale San Giovanni Battista per creare un reale momento di confronto che superi la sterile logica della lamentela, magari sviluppata attraverso dibattiti virtuali sui social, per aprirsi invece ad una condivisa partecipazione. L’appuntamento è fissato per sabato 9 novembre alle 18,30 presso la sala conferenze del museo della cattedrale, all’interno di Palazzo Garofalo in corso Italia. Il confronto partirà da alcuni casi studio fino ad arrivare a spunti ed osservazioni alla presenza degli amministratori locali. Ma centrale sarà anche al percezione con cui i cittadini ragusani vivono il centro storico.

Una percezione che verrà fuori da un sondaggio on line che sarà un vero e proprio contributo preliminare utile al «Primo Forum sul Centro Storico di Ragusa». Per quali motivi i ragusani si recano in centro, se lo fanno almeno una volta a settimana, se per lavoro o per shopping, o più semplicemente per raggiungere gli uffici o ancora per uscire la sera con gli amici. Queste le principali domande del sondaggio a cui si può rispondere selezionando le apposite caselle. Ma non ci si ferma alla semplice raccolta dati.

Coloro che decideranno di rispondere al questionario dovranno anche dichiarare se il centro storico nella sua interezza, dunque guardando non solo alle abitazioni ma anche alla realtà commerciale e alle occasioni di svago, è adatto ad essere vissuto dalle famiglie e, in questo senso, quali proposte è possibile avanzare rispetto ad una maggiore fruibilità, a più servizi, a maggiori locali ed eventi ricreativi. Un contributo dunque importante ai fini del dibattito all’interno del forum. Il sondaggio è già stato lanciato su internet e sono un centinaio coloro i quali hanno già risposto in questi pochi giorni. È possibile partecipare fino al 7 novembre.