Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 668
RAGUSA - 29/09/2013
Attualità - Anche la giunta Crocetta prevede investimenti per 60 milioni nei comuni sotto 15 mila abitanti

Risorse per barocco di Modica e Scicli , ma è una goccia

100 mila euro l’anno per un triennio a favore dei centri barocchi per interventi urgenti di tutela del patrimonio monumentale ed architettonico

Un timido segnale ma c´è. Il governo stanzierà centomila euro l´anno per un triennio a favore dei centri barocchi di Modica e Scicli per interventi urgenti di tutela del patrimonio monumentale ed architettonico, L´emendamento è stato inserito nel Decreto Valore Cultura approvato dal Senato su proposta del ministro dei Beni culturali e del Turismo Massimo Bray, varato dal consiglio dei ministri il 2 agosto scorso. Entro martedì 8 ottobre, crisi di governo permettendo, il decreto dovrà passare alla Camera per diventare legge.

Centomila euro l´anno è una goccia rispetto alle esigenze del territorio e soprattutto per la necessità di mettere mano al recupero di chiese e palazzi. Potrebbero bastare forse per rifare qualche facciata ma è importante che l´emendamento sia stato recepito in ragione del valore culturale dei due siti Unesco della provincia, considerando che Ibla gode già della sua legge speciale. Nello stesso decreto inoltre è stato previsto che per il triennio 2013-2015 sia possibile investire risorse da destinare alla promozione di progetti per il rinnovo e la ricerca delle arti contemporanee nei centri di produzione di arte contemporanea di Scicli e di Modica. Si potranno così creare luoghi e spazi espositivi per l´artigianato e l´esposizione di manufatti artistici. Si tratta tuttavia di una manifestazione di volontà e null´altro, al momento almeno, che dovrà essere verificata con le esigenze di bilancio.

Ed in termini di investimenti sul territorio la Giunta Crocetta ha approvato provvedimenti per circa 60 milioni di euro per i comuni fino a 15.000 abitanti. Tali somme sono così suddivise: venti milioni di euro per la spesa corrente, 40 milioni per interventi di riqualificazione urbana. La misura è stata decisa per rispondere alla situazione di emergenza occupazionale e sociale in cui versano soprattutto i piccoli comuni in Sicilia. Per la provincia di Ragusa sono interessati, Acate, Chiaramonte, Monterosso, Giarratana, Ispica, S. Croce.