Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1283
RAGUSA - 25/04/2008
Attualità - Ragusa - La riqualificazione del lungomare Andrea Doria a Marina

I Ragusani nel mondo: progetto
con gli iblei in Australia

La progettazione affidata agli studenti di architettura Foto Corrierediragusa.it

L’associazione Ragusani nel Mondo fa da ponte con gli australiani iblei. Gli studenti della facoltà di architettura dell’università Deakin (nella foto) infatti apponteranno un progetto per la riqualificazione del lungomare Andrea Dora di Marina di Ragusa. Si è infatti conclusa la prima fase di una iniziativa culturale promossa dall´Ass.Ragusani nel Mondo in collaborazione con l´Università Deakin di Melbourne, che vedrà una selezione di studenti della Facoltà di Architettura impegnati nello studio e successiva elaborazione di progetti volti alla riqualificazione del Lungomare Andrea Doria di Marina di Ragusa. L´idea di coinvolgere l´istituzione universitaria della metropoli australiana discende dal conferimento nell´estate del 2007 del Premio Ragusani nel Mondo all´Arch. Carlo Corallo.

Lo stesso professionista, titolare di uno degli studi di architettura più importanti nel mondo intero, è stato il primo ideatore del progetto, come gesto di gratitudine verso una comunità che gli aveva tributato il prestigioso riconoscimento.

L´iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio dell´Assessorato Regionale all´Emigrazione, è stata promossa in sintonia con l´Amministrazione Comunale di Ragusa, con la quale è stata concordata la scelta del sito ove far intervenire l´equipe di studenti italo-australiani. Una delegazione dell´Associazione Ragusani nel mondo, di cui facevano gli ingegneri Salvatore Brinch, Gianni Mezzasalma e Gianni Licitra, ha illustrato recentemente a Melbourne i contenuti del progetto , con il corredo di proiezioni fotografiche e delle carte topografiche del sito, avviando un primo confronto frascuole di pensiero e stili di architettura certamente diversi fra di loro.

La relazione dei professionisti ragusani ha suscitato il più vivo interesse da parte degli studenti che parteciperanno all´elaborazione delle soluzioni progettuali, sotto il coordinamento del loro prof. Des Smith. Entro tre mesi gli stessi dovranno consegnare gli elaborati , che saranno giudicati da una commissione formata congiuntamente da esperti dello studio Associato di Architettura PeddleThorpe, di cui Carlo Corallo è titolare, e da professori dell´Università Deakin di Geelong.

I tre progetti ritenuti più meritevoli daranno modo ai titolari di godere di una borsa di studio, convacanza -soggiorno a Ragusa in occasione della prossima edizione del Premio Ragusani nel Mondo. L´iniziativa segna un salto di qualità nelle attività svolte dall´Associazione Ragusani nel Mondo, che amplia e diversifica l´orizzonte degli scambi socio culturali intrapresi con le comunità dei siciliani residenti all´estero, a conferma del ruolo importante svolto dalle stesse per veicolare in positivo l´immagine della Sicilia e del loro territorio di origine.

La visita a Melbourne è stata resa possibile anche grazie al supporto organizzativo della Famiglia Siciliana di Melbourne ed in particolare del presidente Giuseppe Cannata. Per il presidente della associazione Sebastiano D’Angelo il progetto del lungomare Doria può essere l’inizio di un fruttuoso interscambio tra la Sicilia e i paesi dove sono presenti le comunità iblee come nel caso dell’Australia.