Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 405
RAGUSA - 13/08/2013
Attualità - L’area frequentata dal popolo della notte nel centro della frazione si è allargata

Schiamazzi a Marina: in 60 firmano esposto

Segnalati anche atti vandalici alle macchine parcheggiate Foto Corrierediragusa.it

I residenti del centro di Marina non ci stanno più. Un esposto con oltre sessanta firme è stato presentato al sindaco, alla Procura ed alla Prefettura per rappresentare la difficile situazione in cui versa il cosiddetto triangolo della movida che ruota attorno a via Tindari ma che ormai si è allargato e forma un quadrilatero molto ampio. I residenti chiedono provvedimenti concreti ed efficaci e non sono più disponibili ad attendere. Musica alto volume ma soprattutto schiamazzi ed atti vandalici sono i fenomeni denunciati. E´ un esposto di quattro pagine che non porta solo le firme dei residenti ma anche di titolari di strutture commerciali e ricettive che si sentono fortemente danneggiati. "Siamo allo stremo-scrivono- Ci siamo decisi, nostro malgrado, per denunciare l´invivibilità notturna delle nostre case.

Il problema che ci colpisce riguarda i vicinissimi locali notturni, il volume della musica, il fenomeno dello spostamento di giovani in massa che li frequentano, muovendosi nelle vicine viuzze; fenomeno che recentemente si è incrementato nelle vie Amalfi, Genova, Esperia, Imperia, Riviera. Indisturbate queste masse di giovani, tra cui molti minorenni, bevono fino ad ubriacarsi, fumare qualsiasi, cosa, spacciare sostanze stupefacenti. Lasciano sporco, urinano ovunque ed a qualsiasi ora, vomitano per strade, urlano". Il quadro, raccontano ancora i residenti, è completato da episodi come rottura di parabrezza e tergicristalli, specchietti divelti, parabrezza danneggiati.

Una situazione veramente delicata che non si è riusciti a risolvere nonostante la presenza costante nella frazione di vigili urbani e Forze dell´ordine. I residenti non sono più disposti a lasciare passare la cosa sotto silenzio perchè non è più soltanto la musica ad alto volume, in qualche modo arginata, ma proprio gli episodi di criminalità spicciola a preoccupare.