Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 1156
RAGUSA - 07/08/2013
Attualità - Stop ai mutui e più opere strutturali

Varato piano opere pubbliche Ragusa

Cambia l’impostazione del piano triennale rispetto al passato Foto Corrierediragusa.it

Stop ai mutui e più opere strutturali. La giunta del sindaco Federico Piccitto (foto) ha varato il piano delle opere pubbliche che porterà all´esame del consiglio comunale a settembre. Cambia l´impostazione del piano triennale rispetto al passato almeno per le opere pubbliche nuove che sono venti in tutto. Punto fermo delle delibera è il divieto dell´accensione di nuovi mutui sia perchè il comune ha sfiorato il patto di stabilità e di conseguenza questa strada è preclusa per legge ma anche perchè contrarre un mutuo significa gravare il bilancio per molti anni. La giunta non ha comunque cancellato il passato più recente perchè è previsto il riammodernamento del tratto di via Roma che va da corso Italia fino alla Rotonda per creare un continuum con il tratto già rinnovato. La spesa prevista è di 250 mila euro che non sarà sicuramente sufficiente ma potrà essere integrata con i fondi per la legge su Ibla. Nel piano c´è anche un´opera che molti troveranno controversa.

Si tratta del sovrappasso di via Paestum per il quale si prevede una spesa di 400 mila euro. L´amministrazione sembra dunque prepararsi a seguire le indicazione delle Ferrovie che non intendono recedere dalla loro posizione di chiusura del passaggio a livello della discordia. Il sovrappasso è tuttavia contrastato dai residenti che vedono nella chiusura del passaggio a livello il taglio in due di una buona ed importante parte della città. Il sindaco punta poi a due opere fondamentali ed attese da anni. Si tratta della nuova condotta fognaria e della condotta idrica. La fognatura sarà rifatta a Palazzello, Cappuccini, via Ecce Homo e corso Italia oltre a Castellana vecchia e a Marina. L´amministrazione prevede di spendere 750 mila euro. Ben sei milioni e 300 mila euro è la spesa che Piccitto ha stanziato per la condotta idrica in ben cinque zone della città; in particolare via Psaumnida, Forlanini, viale delle Americhe, S. Anna e corso Italia e zone limitrofe. Altri interventi inseriti nel piano triennale sono la riqualificazione di via Coffa, da corso Vittorio Veneto al ponte vecchio, la copertura del campo di bocce di contrada Petrulli, il rifacimento del campo di atletica leggera e del manto erboso sempre a Petrulli.