Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 994
RAGUSA - 22/06/2013
Attualità - Conferenza stampa in cattedrale del parroco Mons. Carmelo Tidona

Ragusa onora il patrono S. Giovanni. Festa il 29 agosto

Sangiovart è il claim del programma che comprende una serie di iniziative tutte a costo zero. In fase avanzata il restauro della statua Foto Corrierediragusa.it

Ragusa onora S. Giovanni (nella foto la cattedrale) nel giorno della ricorrenza religiosa e rimanda, come da tradizione, al 29 agosto il programma completo dei festeggiamenti. A palazzo Garofalo il parroco, mons Carmelo Tidona ha presentato insieme ai suoi più stretti collaboratori, Simone Digrandi, portavoce del comitato per i festeggiamenti, e Fabrizio Occhipinti, responsabile culturale della festa, gli eventi collaterali che accompagneranno la festa di San Giovanni Battista. I festeggiamenti arricchiranno l´evento dal punto di vista culturale, degli spazi aperti ai giovani, delle manifestazioni e degli eventi, tutti a costo zero.

"Sangiovart" è il claim della festa e comprende una gara musicale per band e cantanti emergenti, un contest fotografico, gestita da alcuni studenti presso l´Accademia di Belle Arti di Catania, e quattro esposizioni a Palazzo Garofalo: la quarta edizione di Artisti Iblei, la mostra per votare le opere del contest fotografico, e altri due progetti ancora in corso di definizione.
Lunedì 26 agosto Luigi Maina, da 50 anni organizzatore della festa di Sant´Agata a Catania, porterà la propria testimonianza e si confronterà con tutti coloro che organizzano e vivono la preparazione della propria festa. Nel corso del convegno, si presenterà anche il volume "La festa barocca in Sicilia", alla presenza degli autori.

"La festa - ha puntualizzato padre Tidona - è soprattutto un altissimo momento spirituale e che fa parte della memoria storica della città di Ragusa. Per prima cosa, dunque, la festa è e deve essere un momento di carità". Per l´appuntamento di agosto sarà pronta la statua del santo che è stata sottoposta a restauro. I lavori dovrebbero essere conclusi entro il prossimo mese. L´impresa appaltatrice del delicato interevento, la Patanè restauri, sta lavorando sul fercolo e sulla statua del santo. I lavori sono iniziativa all´inizio di quest´anno grazie al contributo di 30 mila euro da parte del comune. Il simulacro era stato danneggiato nel corso della processione di due anni fa, quando una mano del simulacro si impigliò in un filo della corrente elettrica.