Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 853
RAGUSA - 24/05/2013
Attualità - Dopo la tempesta di sabbia che si è abbattuta sulla Sicilia sud orientale per due giorni

Danni del vento e della sabbia in tutta la provincia

Nel capoluogo chiusa la palestra "Pappalardo" di via Aldo Moro per il danneggiamento del tetto Foto Corrierediragusa.it

Sulla Sicilia è tornato il bel tempo che le previsioni meteo danno per stabile almeno per tutto il fine settimana. Si contano tuttavia i danni arrecati dalle forti raffiche di vento frammiste a sabbia proveniente dal Sahara che per due giorni hanno flagellato le coste e la zone interne. Venti in tutto in provincia gli interventi dei Vigili del fuoco. Nel capoluogo è stata chiusa la palestra comunale "Pappalardo" di via Aldo Moro per i danni causati al tetto dove la copertura in onduline è stata rimossa. La palestra è stata dunque dichiarata non agibile. I vigili sono intervenuti sulle strade provinciali per la rimozioni di rami di alberi e di cartelloni pubblicitari che sono stati riversati dal vento sulla carreggiata provocando disagi ed anche pericolo per gli automobilisti. Per fortuna non si sono registrati incidenti di sorta.

La tempesta di sabbia sahariana
Tempesta di sabbia e vento in tutta la Sicilia sud orientale. Dal primo pomeriggio di ieri raffiche di vento hanno sospinto una nube di sabbia di origine sahariana che ha attraversato il canale di Sicilia ed è avanzata prima verso Malta e poi verso la Sicilia. La provincia è stata la prima, tra le altre, ad essere interessata dal fenomeno che si è manifestato prima con una consistenza sospesa nell’aria che ha limitato in qualche modo la visibilità.

Il vento ha fatto poi la sua parte disperdendo la sabbia e portando anche pioggia frammista a sabbia. Nella zona costiera ha soffiato un forte vento di scirocco e le condizioni del mare sono peggiorate gradualmente. L’aeroporto di Catania è stato interessato dal fenomeno e si sono registrati rallentamenti nel traffico aereo. Lungo la fascia costiera il vento ha procurato qualche danno agli impianti serricoli. Le condizioni meteo dovrebbero migliorare nel corso della giornata odierna. Grazie al persistente vento, infatti, la sabbia si è diratata e la temperatura è salita

(nella foto: un´immagine del centro barocco di Ibla sovrastato dalla nuvola di sabbia)