Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1009
RAGUSA - 12/04/2013
Attualità - I residenti chiedono la riapertura del tavolo tecnico

Il Comitato "No Muro" di via Paestum in corteo

La chiusura del passaggio a livello taglierebbe in due la città ma le Ferrovie sono irremovibili

Il comitato No Muro torna sul piede di guerra. I residenti di via Paestum e di tutta la vasta zona a monte non vuole la chiusura del passaggio a livello ed ha programmato una marcia di protesta per sabato. I motivi alla base della protesta sono stati ribaditi: il transito attraverso il passaggio a livello è vitale per la vivibilità della zona e penalizzerebbe i residenti.

Il sovrappasso previsto non risolverebbe i problemi e la scadenza di maggio fissata dalle Ferrovie è vista come una spada di Damocle. Le trattativa e gli incontri fin qui avuti non hanno tuttavia risolto molto nonostante l’impegno delle istituzioni. Le Ferrovie ritengono che il passaggio a livello va chiuso per motivi di sicurezza e così hanno annunciato di fare. Il comitato «No muro» vuole la riapertura delle trattative ed un impegno dei candidati a sindaco perché si arrivi ad una proroga della chiusura. Il segretario del Pd, Peppe Calabrese, ha annunciato l’adesione alla protesta.