Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 185
RAGUSA - 30/03/2013
Attualità - Lancette in avanti di un’ora dopo le 2. Si dormirà 60 minuti in meno

Stanotte torna l´ora legale. Pasqua con il bel tempo

Sole anche a Pasquetta Foto Corrierediragusa.it

Torna l’ora legale: nella notte tra oggi, sabato santo, e la domenica di Pasqua, si dormirà 60 minuti di meno. Alle due del mattino di domenica 31 marzo scatterà infatti lo spostamento delle lancette degli orologi, che dovranno essere regolati un’ora avanti: dalle 2 alle 3. Si tornera’ all’ora solare domenica 27 ottobre.

In compenso, malgrado l´ora di sonno in meno, Pasqua e Pasquetta saranno all´insegna del bel tempo. Saranno temperature primaverili, tra i 14 ed i 20 gradi, con qualche nuvola passeggera, ma il tempo si manterrà al bello. Sono queste le previsioni dei metereologici rispetto al fine settimana ed al giorno di pasquetta. Chi ha organizzato un giro fuori porta non se ne pentirà o comunque non sarà penalizzato. Sono stati comunque pochi a muoversi per queste vacanze pasquali; sia per le scarse disponibilità economiche che consigliano di rinviare a tempi migliori, sia per il ridotto periodo di vacanze quest’anno ancor più accorciato per gli studenti che hanno avuto un giorno in meno di vacanza.

La Pasqua dalle nostre parti sarà, come da tradizione, vissuta in famiglia, tra feste religiose della domenica e lunedì nelle case di campagna ed al mare di proprietà o di amici. Coldiretti segnala che otto italiani su dieci pranzerà a casa per Pasqua e metà opterà per un agriturismo per il Lunedì dell’Angelo quando si registrerà il picco dei movimenti. A questo proposito in provincia sono stati predisposti servizi di vigilanza lungo le strade e per la prima volta un elicottero dei carabinieri sorveglierà i flussi viari dall’alto. In sede di comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica sono stati organizzati servizi di controllo da parte delle Forze dell’ordine lungo le strade provinciali ma anche nei centri storici per far sì che le famiglie non debbano trovare «sgradite» sorprese al rientro. Nelle città saranno presenti poliziotti e carabinieri di quartiere anche a tutela dei turisti che saranno in visita.

La Pasqua è tradizionalmente l’apertura della stagione turistica e gli operatori del settore segnalano qualche timido risveglio in termini di presenze anche se la permanenza tende ad accorciarsi in termini di notti. I centri barocchi di Ibla, Modica e Scicli sono i più gettonati e tendono ad essere visitati nell’arco di una giornata dalle comitive che si muovo in particolar modo in pullman.