Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:46 - Lettori online 623
RAGUSA - 19/02/2013
Attualità - Gestirà anche eventi, siti monumentali e progetti interdisciplinari

Nasce l´associazione "Talià", guide e cultura

Per la 24giornata delle Guide che si celebra giovedì visite guidate gratuite al palazzo De Leva a Modica Foto Corrierediragusa.it

Hanno esordito alla Bit di Milano dove hanno collaborato presso stand della Provincia. Sono le guide dell’associazione «Talìa» che si è costituita di recente in provincia non solo per offrire servizi ai turisti ma soprattutto per promuovere la conoscenza di beni monumentali e storici. Si tratta, infatti, di una associazione che si occupa di organizzazione di eventi culturali, di gestione di siti e monumenti ma anche di assistenza a gruppi e che fa della professionalità e della competenza il proprio punto di forza. L’ associazione è stata costituita ufficialmente in città ma abbraccia tutto il territorio ibleo. Ne sono promotrici Salvina Chessari e Chiara Battaglia (da dx nella foto) che insieme alle altre componenti hanno già stilato un primo percorso operativo.

Dopo la presenza a Milano che ha consentito diversi contatti con operatori turistici e del settore dell’accoglienza l’associazione Talìa testimonia la sua presenza con l’adesione alla 24ma giornata della Guida turistica che si celebra giovedì in tutta Italia. Per l’occasione alcuni rappresentanti dell’associazione Talìa si metteranno a disposizione dei turisti e dei visitatori in genere per la visita guidata del palazzo De Leva, immobile storico nel cuore della città dove ha sede l’omonimo portale tardo gotico. Il palazzo resterà aperto al pubblico per l’occasione dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Sarà possibile visitare tutti i locali che da un anno ospitano un’altra istituzione cittadina, il Centro Studi sulla Contea di Modica.