Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 731
RAGUSA - 09/02/2013
Attualità - E’ stata convocata per lunedì la commissione Ambiente per fare il punto della situazione

Emergenza acqua. Chiavola: "La città protesta"

L’espondente de "La Destra" critica la decisione di alternare l’erogazione dell’acqua nei vari qquartieri

L’emergenza è destinata a continuare e le polemiche infuriano. I disagi si sono estesi a tutti i quartieri della città dopo la decisione del commissario straordinario, sostenuta in questo dai tecnici, di alternare l’erogazione dell’acqua per non gravare sempre sulle zone sin dal primo momento interessate dall’emergenza. I camion privati fanno la spola in città ed i costi aumentano. Sono 100 euro a rifornimento e per gli amministratori di condominio sono spese in più cui far fronte. Per lunedì è stata convocatala commissione Ambiente; all’incontro sono stati invitati a partecipare i tecnici del comune.

«Chiederemo dei ragguagli – dice il presidente Mario Chiavola – sull’evolversi della situazione che, purtroppo, sappiamo essere molto delicata. La nostra vuole essere un’iniziativa che va ad integrarsi con le altre che il Comune ha già adottato allo scopo di informare nella maniera più corretta quanta gente sarà possibile considerato che l’emergenza è destinata a proseguire ancora per chissà quanti altri giorni».

Chiavola ha dato anche voce alle proteste delle famiglie. Le telefonate di protesta – dice l’esponente della «Destra» -hanno raggiunto livelli addirittura doppi da quando il problema si è manifestato con la chiusura dei due pozzi. Se, mettiamo caso, in una giornata erano dieci le telefonate di protesta, ora il numero è raddoppiato a venti, testimoniando di come la soluzione ideata a palazzo dell’Aquila sia stata tutt’altro che lungimirante. Anzi, sta creando difficoltà non da poco che rischiano di erodere le già precarie entrate delle famiglie monoreddito, molte delle quali avevano da confrontarsi con serie difficoltà per sbarcare il lunario e arrivare alla fine del mese in maniera dignitosa».

Chiavola chiede al commissario straordinario Margherita Rizza di evitare che l’emergenza raggiunga dimensioni così estese, di fatto interessando tutta la città, e di trovare altre soluzioni. «La questione è molto seria – aggiunge – e va affrontata con il supporto di esperti e tecnici che sappiano il fatto loro».