Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 982
RAGUSA - 07/02/2013
Attualità - Fruttuoso l’incontro a Palermo con i vertici delle Ferrovie. Concessi 3 mesi

Via Paestum: prorogata chiusura passaggio a livello

Difficile realizzare il sottopasso ma almeno si potranno alleviare i disagi con un sovrapasso per i pedoni

Tre mesi di tempo per realizzare il sottopasso in via Paestum. E’ la proroga concessa dalle Ferrovie al Comune prima di chiudere il passaggio a livello di via Pestum. Il commissario straordinario ha incontrato a Palermo i vertici regionali delle Ferrovie ed è arrivato ad un accordo che consentirà perlomeno di realizzare il sovrapasso per i pedoni.

Le Ferrovie si sono impegnate anche a non richiedere subirà danni per la mancata chiusura del passaggio a livello che negli anni ha comportato oneri maggiori per le Ferrovie. Sono passati 18 anni, era il 1966, da quando le Ferrovie posero il problema e sollecitarono l’allora sindaco Giorgio Chessari a prevedere il sottopasso per evitare disagi ai residenti e rendere nel contempo la circolazione più sicura. Si sono succeduti da allora quattro sindaci e due commissari ma niente è stato fatto ed ora restano appena tre mesi. Perché a metà maggio il passaggio a livello sarà chiuso, sottopasso o meno.

Difficile che l’opera possa essere realizzata perché non esiste neppure il progetto e l’iter in questi casi è lungo perché necessita di pareri ed approvazioni varie. Quello che si può realizzare è invece il sovrapasso per i pedoni per non isolare via Paestum e la zona a nord. Bisogna comunque sbrigarsi e sottoporre il progetto alle ferrovie per l’approvazione.