Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 562
RAGUSA - 21/01/2013
Attualità - Si attendono numerose presenze nel centro nisseno

No Muos: commissione Ambiente a Niscemi

Sit-in pacifico davanti alla Prefettura di una cinquantina di persone Foto Corrierediragusa.it

La Commissione Ambiente dell’Ars va in trasferta a Niscemi e chiama a raccolta tutte le forze No-Muos in campo per cercare di fermare il sistema di comunicazione satellitare americano.
Il presidente della Commissione, il deputato del Movimento Cinque Stelle, Giampiero Trizzino (nella foto), punta, con il supporto di esperti, cittadini e comitati, alla revoca definitiva di tutte le autorizzazioni all’impianto.

L´appuntamento è all’Auditorium comunale «Totò Liardo». Sono stati invitati, tra gli altri, oltre al sindaco della cittadina, Francesco La Rosa, gli assessori regionali, Maria Lo Bello (Territorio e Ambiente) e Lucia Borsellino (Salute), il direttore generale Arpa Sicilia, Francesco Licata di Baucina, il presidente di Legambiente Sicilia, Domenico Fontana, il professor Massimo Zucchetti, ordinario di impianti nucleari, cattedra di protezione delle radiazioni del Politecnico di Torino, il prof. Massimo Coraddu del dipartimento di Energetica del Politecnico di Torino, il giornalista Antonio Mazzeo, autore del libro «Un Eco MUOStro a Niscemi» e Alfonso Di Stefano, in rappresentanza del presidio No Muos.

L´incontro con il prefetto Vardè

Il rappresentante del comitato No Muos della provincia ha consegnato al Prefetto, Annunziato Vardè, un documento con il quale si piegano le ragioni della mobilitazione contro la base satellitare americana a Niscemi. Gurrieri insieme ad altre quattro persone è stato ricevuto come delegazione dal prefetto in persona che si è impegnato a trasmettere il documento al Ministero dell´Interno.

Una cinquantina di manifestanti hanno dato vita nel corso della mattinata alla protesta davanti all´ingresso del Palazzo di Governo. E´ stata una presenza pacifica ed i presenti hanno spiegato ai passanti il senso della loro protesta.

Dicono i No Muos: "Protestiamo contro un governo illegittimo, perché ha ricevuto il voto di fiducia da un parlamento non eletto da nessuno ma nominato dai capi dei partiti, che impone con la forza un impianto militare straniero contro il volere delle popolazioni che abitano nei territori circostanti, all´interno di una riserva naturale, con gravi conseguenze per la salute e l´ambiente".