Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 650
RAGUSA - 17/01/2013
Attualità - Riunione in Prefettura per discutere della transazione-convenzione

Università: Comune e Provincia dal Prefetto

Il commissario Giovanni Scarso ha elaborato una sua proposta ma a palazzo dell’Aquila è silenzio

Comune e Provincia non si incontrano ed i corsi di Lingue rischiano di naufragare anche per il prossimo anno accademico. E’ il rischio che la città e l’intero territorio stanno correndo se entro fine mese non formalizzeranno una proposta all’Università di Catania per la convenzione-transazione da stipulare tra il Consorzio universitario ibleo, Cui e l’ateneo catanese. Il rettore deve infatti comunicare al Ministero della P.I. il proprio programma formativo per il 2013-2014 e se non viene chiuso l’accordo i corsi di Lingue ad Ibla non saranno inclusi come è già avvenuto quest’anno. Sarebbe veramente il De Profundis per l’università con tutte le conseguenze del caso.

Il commissario straordinario della Provincia è stato sollecito a muoversi formalizzando una sua proposta che prevede una rateizzazione del debito in 15 anni con un’obbligazione finanziaria di circa 1° milioni di euro da pagare con 30 rate semestrali da 360 mila euro. Rispetto a questa proposta avanzata al Cui il comune sfoglia ancora la margherita perché la proposta elaborata dal dirigente del settore non è ancora all’ordine del giorno del consiglio comunale mentre il tempo stringe.

Il prefetto Annunziato Vardè si è fatto promotore di una riunione che metterà di fronte i protagonisti della questione università L’incontro si terrà venerdì al Palazzo di Governo ed il prefetto, come ha già peraltro fatto in precedenti occasioni, cercherà di sollecitare gli enti interessati ad attivarsi per non perdere il treno università in provincia.