Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 162
RAGUSA - 08/01/2013
Attualità - Nel 2012 in provincia elevate ben 11 mila multe per un totale di 800 mila euro

Le multe aumentano del 6% in provincia

Protesta di Adiconsum in difesa degli automobilisti

Il nuovo anno porta il rincaro delle multe. Le sanzioni aumenteranno infatti del 6 per cento di media. La multa per divieto di sosta passa così da 39 a 41 euro; il mancato uso delle cinture di sicurezza da 76 a 80 euro; le sanzioni per chi utilizza il cellulare mentre si trova alla guida da 152 a 161 euro; il mancato stop al semaforo rosso da 154 a 163 e, infine, l´eccesso di velocità (tra i 10 e 40 chilometri orari) passa da 159 a 168 euro.

In provincia sono stati emessi lo scorso anno ben 11 mila verbali per un totale di 800 mila euro di gettito; un aumento rispetto al 2010 quando i verbali furono poco più di 10 mila per un totale di 750 mila euro. Con l’aumento del sei per cento, pur a fronte dello stesso numero di violazioni ci sarà dunque un incremento del gettito. I numeri forniti dalla Polstrada dicono anche che sulle strade della provincia le infrazioni più numerose sono relative al mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, con 1713 verbali ed a seguire eccesso di velocità e velocità pericolosa con 741. In aumento esponenziale anche le contravvenzioni per la guida con tassi alcolemici al di sopra dei limiti consentiti ed i giovani sono la fascia più interessata da questo fenomeno. Per limitarsi al capoluogo i Vigili Urbani hanno certificato ben 18mila violazione al codice della strada.

Per quanto riguarda l’aumento delle multe Adiconsum denuncia che poco o nulla è stato fatto per impedire gli aumenti che andranno a gravare ancora nelle tasche dei cittadini. «Con i rincari – dice il presidente provinciale di Adiconsum Gianni Cerruto - gli automobilisti dovranno tenere gli occhi bene aperti, oltre che per la propria incolumità personale, dei propri familiari e degli altri automobilisti, anche per l´incolumità del proprio portafogli».