Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 680
RAGUSA - 20/12/2012
Attualità - Il taglio del nastro da parte del commissario straordinario Margherita Rizza

Regalo di Natale: via Roma riaperta

E’ stato speso circa un milione di euro per il restyling dell’arteria che si presenta oggi gradevole ed attraente
Foto CorrierediRagusa.it

Via Roma (nella foto) è pronta. Venerdì pomeriggio alle 16 è prevista la consegna dei lavori e la rimozione del cantiere avviato undici mesi fa. L’impresa sta completando in queste ore l’installazione dei pali artistici di illuminazione a forma di fiore che sorreggeranno i corpi illuminanti. Entro lunedì sarà anche completata la posa di altri elementi di arredo come fioriere, cestini portarifiuti, due fontanelle, ed alcuni grossi dissuasori in pietra all’estremità del tratto rimodernato.

L’inaugurazione ufficiale dell’arteria da parte del commissario straordinario, Margherita Rizza avverrà dunque proprio in coincidenza con i giorni più attesi dai commercianti per gli acquisti di Natale. Per loro maa anche per tutta la città sarà un bel regalo anche se il dono arriva in ritardo di almeno tre mesi. L’opera infatti doveva essere consegnata per la festa di S. Giovanni; è slittata poi al 28 ottobre per un problema alla pavimentazione per concludersi, , in modo definitivo, a fine dicembre. Quattro mesi di ulteriori sacrifici per un esito finale comunque gradevole, che completa ed arreda la città.

Il collaudo dell’opera avverrà comunque più in là e subito dopo è prevista la consegna dei lavori. Dettagli tecnici che non impediranno comunque ai cittadini di passeggiare in tutta sicurezza, come tra l’altro avviene da qualche settimana, di godersi il nuovo abito di via Roma. Il restyling è costato un milione 300 mila euro a base d’asta ed il ribasso d’asta del 41 per cento è stato utilizzato per la perizia di variante resasi necessaria per le numerose opere supplementari, come la posa degli impianti tecnologici nel sottosuolo.

Fatta via Roma bisognerà ora pensare a riportare la gente, i consumatori ed i residenti nel centro storico. Ma questo è un´altro capitolo di una lunga storia, durata, finora, 11 mesi.