Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 271
RAGUSA - 26/11/2012
Attualità - La provincia iblea all’81mo posto con 447 punti nella classifica annuale

A Ragusa non si vive poi troppo male

Il tasso di disoccupazione al 12 per cento è alto. Per l’ordine pubblico non va bene per furti d’auto, scippi ed estorsioni ma migliorano i dati rispetto ai delitti denunciati dai cittadini Foto Corrierediragusa.it

Quattro gradini più su rispetto al 2011 e prima in Sicilia. Ragusa, 81mo posto con 447 punti nella classifica annuale del Sole24 sulla qualità della vita, ha pochi motivi per consolarsi, anche se piange con un occhio rispetto alle altre otto provincie siciliane perché da Trapani a Messina, passando per Enna e Caltanissetta, si sta ancora peggio.

I parametri sono dunque quasi tutti in rosso nei settori presi in considerazione: ordine pubblico, popolazione, servizi, affari, tempo libero tenore di vita. Nei singoli settori ci sono alcuni elementi che fanno ben sperare ma c’è tanto da migliorare per avvicinarsi almeno alla media nazionale e risalire almeno fino a metà classifica. Le case a Ragusa costano relativamente poco, 1450 euro al metro quadrato, rispetto all’Italia più ricca (a Milano 4.850 m2, l’importo medio delle pensioni è basso, appena 590 euro (a Milano sono mille euro), e non vanno per niente bene i depositi bancari con appena 10mila euro circa pro capite. Per i servizi e l’ambiente Ragusa se la cava bene per la copertura della banda larga, bene l’indice climatico che ci porta al top con ben 831 punti.

Il tasso di disoccupazione al 12 per cento è alto. Per l’ordine pubblico non va bene per furti d’auto, scippi ed estorsioni ma migliorano i dati rispetto ai delitti denunciati dai cittadini. Nel settore popolazione emerge il dato positivo relativo alle nascite, nascono infatti quasi 10 bambini ogni mille abitanti; sul fronte istruzione il numero dei laureati è nella media nazionale. Sul fronte turismo Ragusa non va male perché ha un rapporto di 2,3 turisti per abitante mentre Milano è appena a 2,9 ma gli altri parametri presi in esame per il tempo libero ci vedono indietro presenze di ristoranti, bar e spettacoli sul territorio: Non è male il rapporto del numero di librerie con la popolazione, con un punteggio di 519 rispetto ai 447 della classifica generale.