Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 880
RAGUSA - 15/11/2012
Attualità - Tempi duri con la spending review

Ragusa: a Natale no strenne ma tagli!

Nel giro di dieci giorni ha messo a punto la sua personalissima spending review a palazzo dell’Aquila Foto Corrierediragusa.it

Invece dei regali a Natale arrivano i tagli. Il commissario straordinario Margherita Rizza (foto) lo aveva anticipato ed è stata di parola. Nel giro di dieci giorni ha messo a punto la sua personalissima spending review a palazzo dell’Aquila. Un piano di tagli, risparmi e tributi che mira a recuperare quasi sei milioni di mancato introito per la bocciatura dell’aumento dell’Imu da parte del consiglio comunale. Il commissario vuole inoltre rispettare il patto di stabilità ed ha dato i numeri del suo progetto. Per tutti i cittadini saranno ulteriori sacrifici ma anche la macchina comunale non è esente. La manovra 2012 prevede un risparmio immediato di 200 mila euro mentre il resto sarà spalmato nel prossimo anno quando tutte le misure decise andranno a regime.

Si comincia con 40 mila euro di risparmio dall’uso dei telefoni. Non ci saranno cellulari al comune ed una nuova convenzione con la Consip permetterà di risparmiare. Anche la carta sarà razionata e la comunicazione dovrà essere svolta per via telematica tranne in casi di assoluta necessità. I vigili urbani dovranno migliorare le loro prestazioni per quanto riguarda la rimozione di carcasse d’auto e la dismissione di macchine del parco comunale. Maggiori introiti previsti anche dalla dismissione di alcuni immobili di proprietà del comune. Sarà poi imposta una tassa ex Ici sulle aree edificabili, le cosiddette aree Peep, che frutterà 500 mila euro.

Altri 93mila euro saranno recuperati dal settore servizi sociali visto che la somma non è stata ancora spesa ed il recupero di Tosap e Tarsu del 2007 sarà accelerato. Saranno inoltre estinti sei mutui che risalgono al 2000 e pesano sulle casse comunali. Tagli inoltre a convegni, acquisto di libri, sovvenzioni e patrocini a varie iniziative e niente luminarie e spese per le festività natalizie. Resta aperto il discorso sull’Università. La Rizza glissa sull’argomento ma alla luce di tutti i tagli che chiede ed introduce forse sarebbe il caso di fare una serie riflessione sui costi che comporta mantenere Lingue ad Ibla e piuttosto investire queste risorse sul sociale e sui servizi.


Tagliare con le consulenze esterne
16/11/2012 | 11.24.05
Gianni

Commissaria, non ti scordare di tagliare anche le spese per le consulenze esterne. La migliore cosa che puoi fare è quella di tagliare le spese e non aumentare le entrate con ulteriori tasse per noi cittadini.