Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 608
RAGUSA - 12/11/2012
Attualità - Servite 400 mila frittelle di 30 gusti diversi

Sagra delle frittelle in archivio con un grosso successo

La manifestazione è stata promossa senza alcun aiuto pubblico dall’associazione Mariannina Coffa
Foto CorrierediRagusa.it

Record di fritelle alla 14ma edizione di «Festestate di San Martino – Sagra della Frittella» di Ragusa. Ben 400 mila frittelle sono state servite nella cinque giorni della manifestazione che quest’anno ha superato tutte le aspettative registrando, nonostante le difficoltà economiche e le inevitabili ristrettezze, una grande partecipazione di pubblico.

La festa ha dato la possibilità di far rivivere per cinque giorni il centro storico ai ragusani, che hanno affollato anche le vie limitrofe, come la rinnovata via Roma, fino a tarda sera. Sabato un fiume di gente ha infatti popolato le strade dalle 18 del pomeriggio fino alle 2 di notte, in un’atmosfera di festa ed allegria, festeggiando San Martino con i banchetti di salsiccia, ricotta e vino, e le immancabili frittelle con 30 gusti diversi.

Festeggiamenti che sono proseguiti anche per tutta la giornata conclusiva, ieri, la domenica di San Martino, che ha visto fin dal mattino la mostra statica Fiat 500 a cura del Club Italia Fiat 500 e l’esposizione Vespa Club Ragusa in corso Vittorio Veneto. Grande affluenza per il «Laboratorio insieme per la città: novembre insieme ai nostri cari», la passeggiata per le vie del centro storico curata dal professore Flaccavento. E poi ancora, grandi emozioni per il «battesimo della sella», percorso equestre didattico curato dall’Associazione Iblea Turismo Equestre». Non sono mancate le attrazioni per i più piccini, con i giochi gonfiabili di Allegrodì in piazza San Giovanni. La festa si è conclusa in serata con le degustazioni di salsiccia, ricotta e vino, riproposti vista la grande richiesta di sabato, e il partecipato e coinvolgente concerto della band «Gira vota e furria». L’evento è stato infatti quest’anno organizzato dall’Associazione Mariannina Coffa senza alcun sostegno delle istituzioni, potendo far leva solo sulle proprie forze e sul supporto arrivato dagli operatori.