Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 976
RAGUSA - 30/10/2012
Attualità - Troppi debiti fuori bilancio e sovvenzioni alle società partecipate

Tra i comuni "in mutande" c´è Ragusa?

La Corte dei conti "tira le orecchie" agli amministratori di palazzo dell’Aquila

Troppi debiti fuori bilancio e sovvenzioni alle società partecipate. La Corte dei conti "tira le orecchie" agli amministratori di palazzo dell’Aquila tanto che il commissario straordinario Margherita Rizza ha chiesto ai dirigenti dei vari settori di uniformarsi alle direttive dell’organo di controllo e di trasmettere subito il provvedimento al consiglio comunale. La Corte dei conti è stata analitica nell’esame dei bilanci del periodo 2008 - 2010 ed ha rilevato un reiterato disavanzo, debiti fuori bilancio, un non corretto utilizzo delle partite di giro, una situazione critica sul fronte degli organismi partecipati con livelli insostenibili di spesa per il personale.

Un notevolissimo incremento, il 170 per cento, delle risorse destinate ad incentivi per progetti interni, difformità nell’applicazione del contratto per gli enti locali. L’amministrazione Diapsquale, tramite l’allora assessore al bilancio Michele Tasca, aveva risposto rilevando in particolare che nel triennio in questione l’ente aveva dovuto pagare 8 milioni 400 mila euro per sentenze esecutive e spese non previste per il servizio di igiene ambientale. Nella relazione dell’allora sindaco si legge anche che il livello di indebitamento negli organismi partecipato è tenuto sotto controllo ma non si può non rilevare che «la spesa per il personale appare critica per il Consorzio Universitario». Per quanto riguarda gli incentivi molti sono stati legati alla progettazione del porto turistico di Marina.

Queste giustificazione sono state accolte solo in modo parziale dai magistrati contabili che nella loro relazione finale hanno rimarcato il permanere di molte criticità da eliminare subito per non correre rischi. Ragusa deve evitare la formazione di debiti fuori bilancio e deve contenere le spese per il personale dove questa è più alta, leggasi Consorzio Universitario. Bisogna inoltre frenare sugli incentivi e per far questo occorre dotarsi di un regolamento specifico. Soldi insomma ce ne sono pochi e quelli che restano bisogna utilizzarli per strutture e servizi non per gratificare funzionari ed impiegati.


AIUTO!
31/10/2012 | 18.55.01
Gianni

e non dimenticate che l´aumento dell´IMU deciso dal Comune di Ragusa circa un mese fa, è stato nascosto fino a dopo le elezioni...mi raccomando, comntinuate a votarlo!!


Tutti i nodi vengono al pettine
31/10/2012 | 10.35.25
rosario

Ecco la buona amministrazione Di Pasquale. E dire che i Ragusani lo hanno pure premiato.