Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 512
RAGUSA - 16/08/2012
Attualità - Migliaia di fedeli per il consueto appuntamento religioso di Ferragosto

Solo processione al porto per la Madonna di Portosalvo

La processione è stata accompagnata dal corpo bandistico e dai militari dell’Arma. Dopo lo sbarco, è proseguita per le vie della frazione rivierasca sino al rientro in chiesa a tarda sera contrappuntato, a mezzanotte e mezza, dallo sparo di fuochi d’artificio
Foto CorrierediRagusa.it

Le condizioni del mare hanno condizionato la festa della Madonna di Portosalvo. Il simulacro non ha potuto compiere il consueto tragitto lungo lo specchio di mare antistante il lungomare Andrea Doria e Bisani oltre al villaggio Santa Barbara e Punta di Mola e gli organizzatori si sono limitati a far compiere un giro all’interno del porto turistico. E’ stata comunque una festa nel segno della tradizione.

I fedeli hanno seguito a migliaia il trasporto del simulacro dalla Chiesa al porto turistico (nella foto)
e poi il consueto e sempre suggestivo imbarco. La processione, guidata dal parroco don Mauro Nicosia, ha visto la presenza delle autorità civili (c’erano, tra gli altri, il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, l’assessore Michele Tasca, il delegato di Marina, Angelo Laporta, il consigliere comunale Enzo Licitra), ed è stata limitata, così come era già accaduto in altre edizioni della festa, al percorso all’interno delle acque calme del porto turistico.

Come dire che la Madonna proveniente dal mare ha potuto comunque benedire i propri «figli» in trepida attesa sulla costa. La processione è stata accompagnata dal corpo bandistico e dai militari dell’Arma. Dopo lo sbarco, la stessa processione è proseguita per le vie della frazione rivierasca sino al rientro in chiesa a tarda sera contrappuntato, a mezzanotte e mezza, dallo sparo di fuochi d’artificio. Il gioco pirotecnico si è tenuto al porto turistico.

«Anche stavolta i solenni festeggiamenti dedicati alla Madonna di Portosalvo – afferma il parroco don Nicosia – sono stati seguiti dai fedeli con estremo interesse. La festa è andata in archivio non dimenticando che l’edizione di quest’anno ha assunto un significato particolare in quanto la parrocchia celebra proprio nel 2012 il settantesimo anniversario di erezione canonica. Non dobbiamo dimenticare il messaggio che ci ha lasciato la madre di Gesù. Maria sembra dirci: ascoltate Gesù, ritornate a Gesù, lasciate operare Gesù».