Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 625
RAGUSA - 02/08/2012
Attualità - Smentiti coloro che immaginavano il disimpegno di viale del Fante

Scarso firmerà accordo con Università di Catania

Il commissario: "Abbiamo operato su due fronti: ripristino del primo anno del corso di mediazione linguistica e firma della transazione che ripiana al meglio e con minori oneri il debito pregresso del Consorzio". Idv: "E’ la prova delle scelte sbagliate del passato"
Foto CorrierediRagusa.it

La Provincia di Ragusa farà la sua parte. Parola del commissario Giovanni Scarso. L’ente sottoscriverà l´accordo transattivo con l´Università di Catania che rimodula su basi migliorative la vecchia transazione del 2010 che aveva ripianato una precedente situazione debitoria e che assicura altresì la presenza della Facoltà´ di Lingue sino al 2015, con l´impegno successivo che poi sia l´ateneo catanese ad assumersi l´onere finanziario.

L’accordo è arrivato dopo riunioni-fiume e interlocuzioni serrate con il presidente del Consorzio Universitario e i dirigenti della Provincia: il commissario straordinario Giovanni Scarso ha sottoscritto l´atto per firmare l´accordo transattivo con l´Università di Catania che consentirà secondo gli impegni assunti dal rettore di Catania Antonino Recca, di reinserire nel manifesto degli studi per il nuovo anno accademico il primo anno del corso di mediazione linguistica. "Chi parlava di un commissario straordinario della Provincia - dice Giovanni Scarso - pronto a chiudere l´Università a Ragusa, è stato puntualmente smentito.

Questo commissario ha cercato invece di trovare una soluzione per il mantenimento dei corsi universitari e, dall´altro lato, di procedere ad una rivisitazione della spesa per i costi di funzionamento del Consorzio universitario. Con questo atto e con il tavolo permanente che abbiamo tenuto in questi giorni alla Provincia, abbiamo operato su due fronti: ripristino del primo anno del corso di mediazione linguistica e firma della transazione che ripiana al meglio e con minori oneri il debito pregresso del Consorzio e nel frattempo l´impegno del presidente del Consorzio di presentare, entro il mese di settembre, un piano di rivisitazione della spesa che abbatta del 50 per cento le spese di funzionamento del Consorzio».

Sulla iniziativa del commissario Scarso, si registra la dichiarazione di Italia dei valro in merito alla complessa vicenda universitaria. «Anche se con fatica alla fine il commissario liquidatore della Provincia ha firmato la nuova convenzione per il mantenimento dell´ex facoltà di lingue a Ragusa. Il fatto stesso di avere dovuto rimettere mano alla convenzione firmata 3 anni fa dal presidente della Provincia, dal sindaco di Ragusa, dal presidente del Consorzio universitario da una parte e dal rettore dell´Università di Catania dall´altra, dimostra quanto fosse sbagliata e "scellerata", come abbiamo sempre sostenuto in ogni sede elettiva e nelle conferenze stampa, quella convenzione. Abbiamo lavorato come IdV affinché le condizioni del 2010 venissero modificate e un ruolo fondamentale è stato svolto innanzitutto dal nostro responsabile del Dipartimento Università Paolo Pavia in sintonia con il coordinatore provinciale Giovanni Iacono, che ha più volte incontrato il commissario provinciale Scarso, il quale ha ritardato la firma nel giusto tentativo di ridurre al massimo gli oneri a carico dei soci del CUI. Si è salvato quel che resta del progetto Universitario Ibleo».