Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 696
RAGUSA - 20/06/2012
Attualità - Lettere in redazione

Ente nazionale sordi Crotone ringrazia Questore Gammino

Il Segretario Silvio Arancio esprime gratitudine

Riceviamo e pubblichiamo dall´Ens (Ente nazionale sordi) della sezione provinciale di Crotone una lettera di ringraziamento al neo Questore di Ragusa Giuseppe Gammino, proveniente proprio da Crotone:

A seguito del Suo commiato da Crotone per andare a ricoprire incarichi più prestigiosi e importanti, l’Ens di Crotone vuole esprimergli i più sentiti auguri di buon lavoro. Per noi sordi la Sua presenza a Crotone è stata molto importante, per la prima volta ci siamo sentiti protetti, ascoltati , abbiamo visto le istituzioni presenti e vicini alle nostre problematiche, in sostanza è stato un nostro punto di riferimento.

Eppure Lei Dr. Gammino, aveva altro a cui pensare, i gravi fenomeni della criminalità, che in ripetute circostanze hanno inferto gravi colpi al territorio, Lei ha fatto sentire la presenza dello Stato. In alcuni casi ha fatto da supplente ad una politica sorda e indifferente ai problemi della gente. Ciò nondimeno Lei ha trovato sempre il tempo di essere vicino a noi, e la prima volta che succede a Crotone e di questo gli e ne siamo infinitamente riconoscenti. Nella sede dove andrà ad operare, troverà altri sordi come noi, con gli stessi problemi con le stesse sofferenze, ma noi siamo certi che Lei aprirà anche a loro il suo cuore. Dr Gammino l’Ens di Crotone nel salutarla affettuosamente le augura un mondo di bene con l’auspicio di poterla vedere ancora a Crotone magari nell’esercizio di nuove responsabilità

Ens Sezione di Crotone
Il Segretario Silvio Arancio


rettifica
20/06/2012 | 9.01.34
simone

Non si tratta del neo Prefetto... bensì del neo Questore...